banner ad
banner ad

UN’ ULTIMA GIORNATA DI CAMPIONATO ELETTRIZZANTE

| 11 maggio 2019 | 0 Comments

(Rdl)______Vediamo gli altri risultati maturati alla fine di partite tesissime, in un’ultima giornata di campionato elettrizzante.

In ordine di calendario. La meno importante, dove si giocava solo per il prestigio, a Brescia (nella foto), è stata ugualmente spettacolare, con la vittoria 3 a 2 degli ospiti del Benevento, che, subito sotto per un autogol, pareggiano con Armenteros, così come Insigne rimedia al nuovo vantaggio dei padroni di casa siglato da Bisoli; poi, a inizio ripresa, segna di nuovo Armenteros, e il risultato non cambia più.

Finisce con lo stesso punteggio, 3 a 2 esterno, anche a Carpi, che, benché già retrocesso, fa vedere i sorci verdi al Venezia, invece in corsa per la salvezza, però poi autore di una rimonta stile champions league: Cisse e Coulibaly ed è incubo, ma poi Zigoni nell’ultima mezz’ora, sul finire e in pieno recupero, fa una tripletta.

A Crotone, Crotone batte Ascoli 3 a 0, salvezza sicura e meritata per i Calabresi, in gol con Simy, Pettinari e Benali.

Anche l’ugualmente già retrocesso Padova onora il campionato, lottando con tutte le sue forze e con tutte le sue possibilità contro il Livorno, impegnato a salvarsi: al vantaggio esterno di Giannetti nel primo tempo, risponde il pareggio di Mazzocco nella ripresa.

A Palermo, Palermo e Cittadella 2 a 2, con i giocatori rosanero che ci hanno creduto in maniera ammirevole fino alla fine, al di là delle vicende della giustizia sportiva che si preannunciano minacciose, per irregolarità amministrative pregresse, ma che al momento non intaccano e non modificano i verdetti veri, che sono sempre quelli del campo; vanno in vantaggio con  Nestorovski e Trajkovski nel primo tempo, poi subiscono il ritorno degli avversari con Diaw e Adorni nel secondo.

A Perugia, spareggio accesso play off, Perugia batte Cremonese 3 a 1: Vido apre le danze, poi il pareggio di Piccolo allo scadere della prima frazione di gioco; e allo scadere della seconda, le reti di Kouan e, ancora lui, di Vido.

A Pescara, Pescara batte Salernitana 2 a 0: negli ultimi dieci minuti vanno in gol Bettella e Ciofani.

Infine, a Verona, scontro testa coda fra Verona e Foggia, che finisce 2 a 1: ospiti in vantaggio con Iemmello al 53′, poi i padroni di casa ribaltano il risultato con una doppietta di Di Carmine. Nella foto, negli spogliatoi dopo la partita, il neo allenatore Alfredo Aglietti, che se l’è vista brutta, rischiando una clamorosa eliminazione pure dai play off, di una squadra che in estate tutti pronosticavano avrebbe dominato il campionato.

 

Per effetto di questi ultimi risultati, ecco i verdetti del campionato, sessione regolare:

Brescia e Lecce promosse direttamente in serie A;

Palermo, Benevento, Pescara, Verona, Spezia e Cittadella ai play off per un solo posto per la terza promozione;

Foggia, Padova e Carpi retrocesse direttamente in serie C;

Venezia e Salernitana ai play out, per decidere chi si salverà e chi invece farà compagnie alle altre tre retrocesse. ______

LA RICERCA nel nostro articolo immediatamente precedente

IL LECCE / LA PARTITA / FUORI DI TEST A A A A A A A A A A A

 

 

 

Category: Sport

Lascia un commento

banner ad
banner ad