banner ad

…E TANTI AUGURI ALLE EDIZIONI ESPERIDI!

| 25 giugno 2019 | 0 Comments

Riceviamo e volentieri pubblichiamo. Claudio Martino e Roberta Marra ci mandano il seguente comunicato______

Un viaggio iniziato dieci anni fa, le cui tappe sono fatte di pagine, emozioni, amici e coraggio… Si perché di coraggio ce n’è voluto poco per cominciare e tanto per continuare! Edizioni Esperidi però oggi 26 giugno 2019 compie dieci anni.

Nel 2009 accanto alla nostra professione di archeologi, desiderando contribuire al dibattito culturale, abbiamo dato vita alle Edizioni Esperidi dedicando il nostro tempo libero a giovani studiosi e ai loro lavori di ricerca su tematiche quali arte, architettura, musica, storia etc. Il 26 giugno 2009, nella sala consiliare di San Cesario di Lecce abbiamo presentato il numero uno della rivista “Kunstwollen”, chiamata così per ribadire, nel concetto di riegliana memoria “la volontà d’arte”, il desiderio di far conoscere.

A questo progetto editoriale, dopo solo qualche mese, si sono affiancate altre pubblicazioni a tema culturale, e non solo; nel 2012, alcuni titoli di carattere storico-architettonico ci permettono di fare “il salto”. Negli anni seguenti nascono la collana di narrativa W.A.F., la collana di studi salentini “Piccola Biblioteca delle Esperidi”, quella di poesia Plié, i volumi a tiratura limitata di “Traffici d’Artista”. Dietro quest’ultima si nasconde l’idea dell’editore di proporre l’opera artistica di giovani talentuosi in un formato editoriale nuovo e accattivante. Un ambito in cui Esperidi si sta specializzando sempre più è quello dei cataloghi d’arte di mostre e collettive.

Con il trasferimento della casa editrice a Monteroni di Lecce, nasce la collana “Ernesto Simini”, dedicata allo scrittore monteronese attivo negli anni Trenta, e in cui trovano spazio gli studi relativi la cittadina della Valle della Cupa. “Nel giardino delle Esperidi” è invece il nome della collana dedicata interamente ai bambini, caratterizzata da un formato accattivante, colorate illustrazioni e ovviamente, bellissima storie.

Una “piccola” rivoluzione che Esperidi si è proposta in questi anni è la propria presenza attiva e costante durante la fase di promozione del volume, quindi dopo la sua “nascita”: decine infatti sono le presentazioni a cui l‘editore partecipa e che la casa editrice organizza in collaborazione con enti pubblici e privati, le associazioni, le attività commerciali.

La passione per la conoscenza e per i libri ci hanno traghettati qui, dieci anni dopo, e, come si fa nelle grandi occasioni ci preme ringraziare innanzitutto le nostre famiglie e i nostri amici.

Vogliamo però ringraziare anche i nostri autori “di ieri” e soprattutto quelli di domani a cui speriamo di dare sempre il massimo; grazie ai nostri grafici e ai tipografi, ai giornalisti, ai librai, al nostro distributore, agli amici di altre case editrici, a tutti coloro che ogni giorno ci spronano a fare bene e meglio.

Evviva i libri, i nostri figli di carta.

 

 

 

 

 

 

Category: Cultura

Lascia un commento

banner ad
banner ad