TRE ARRESTI CON L’ACCUSA DI ESTORSIONE

| 26 Giugno 2019 | 0 Comments

(e.l.)______Rapinata due volte sul ‘posto di lavoro’, nei pressi di Galatina, una giovane prostituta di 29 anni di nazionalità bulgara, era riuscita, con l’aiuto di due suoi connazionali, di 43 e 28 anni, tutti domiciliati a Taviano, a risalire all’autore delle rapine subite, un giovane italiano di 33 anni  di Collepasso.

Sulle sue tracce, c’erano però anche gli agenti della Polizia di Stato del Commissariato di Galatina (nella foto), i quali lo hanno denunciato a piede libero, e sono intervenuti quando, a sua volta, il giovane italiano ha denunciato loro di aver subito violenze e richieste di denaro, diecimila euro, da parte dei tre, arrestati e portati in carcere, con l’accusa di estorsione.

 

Category: Cronaca

Lascia un commento