banner ad

LA POLEMICA / E’ QUI LA FESTA? SI’, PURTROPPO…ENZO SUMA CONTRO WWF E JOVANOTTI

| 8 luglio 2019 | 0 Comments

(Rdl)______Ostuni (BR),  luglio 2019. 13.20. “45.000 persone! Questi i partecipanti alla prima tappa del tour in spiaggia di Jovanotti. In un ecosistema così fragile come quello di una spiaggia e degli ambienti dunali, dove sono presenti piante sensibilissime al calpestio e dove trovano rifugio uccelli di varie specie. Tra questi il fratino, a rischio estinzione. In questo periodo ci sono ancora nidi e i piccoli pulcini indifesi, che non sono ancora in grado di volare, verranno calpestati brutalmente. Questa stessa brutalità vorrei applicarla ai tre responsabili con una denuncia penale a: Jovanotti, i sindaci dei comuni delle varie tappe e i dirigenti del WWF. Rompere un solo uovo di fratino è per la legge un reato penale. Ma la legge è davvero uguale per tutti?”.

Così questa mattina sul suo diario Facebook, a commento del concerto di ieri a Lignano Sabbiadoro, si è espresso Enzo Suma (nella foto), 38 anni, di Ostuni, guida escursionistica e naturalista, che ha poi proseguito rincarando la dose: “Per la Puglia il 20 luglio il tour farà tappa a Barletta, anche qui, ancora una volta, in un area dove nidificano i fratini. Questa gente, in nome dei soldi e del grande business che c’è dietro, ha preso il rispetto per l’ambiente (che sventola nei loro slogan pubblicitari) e lo ha letteralmente calpestato sotto i piedi di 45MILA persone. Se fosse un reato dovrebbero essere accusati anche di ipocrisia. Nei loro comunicati sbandierano il ‘rispetto dell’ambiente’ che nella loro concezione vuol dire invogliare la gente a raccogliere la spazzatura e dire quattro parole al microfono sul problema della plastica nel mare.

Nel frattempo abbiamo calpestato le uova e i pulcini di una specie a rischio estinzione, abbiamo calpestato le piante delle dune embrionali e abbiamo letteralmente cacciato via tutti quegli uccelli che, solo in queste poche aree naturali, trovano un posto dove sostare, rifugiarsi e riprodursi.

Voi che mi leggete potete fare una cosa. Non andate al concerto! E se siete iscritti al wwf protestate perché vi hanno preso in giro! Mentre voi donate i vostri soldi per la tutela dell’ambiente loro lo mettono in enorme pericolo con questi mega concerti sulla spiaggia”. 

Category: Cronaca, Politica

Lascia un commento

banner ad
banner ad