banner ad

IL DEGRADO DELLE PISTE CICLABILI A LECCE CITTA’

| 5 settembre 2019 | 0 Comments

Riceviamo e volentieri pubblichiamo. Il consigliere comunale di Fratelli d’Italia Andrea Guido ci manda il seguente comunicato______

Rifiuti abbandonati e vegetazione infestante hanno reso impraticabili le piste ciclabili leccesi. Il completo stato di abbandono, denunciato più volte da ciclisti, podisti e cittadini che le percorrevano per semplici passeggiate, viene puntualmente ignorato dai membri dell’Amministrazione Comunale.
Una situazione, questa, che appare davvero paradossale se consideriamo che il Sindaco ha fatto della mobilità sostenibile il suo cavallo di battaglia anche nel corso dell’ultima competizione elettorale, una vera e propria mission di mandato che è rimasta scritta a chiare lettere sul suo sito web personale. Salvemini, ribadisce continuamente l’importanza della diffusione della cultura del ciclismo urbano, non perde occasione di evidenziare il suo impegno nel “progettare percorsi e interventi partendo dalle scuole, dai luoghi di lavoro più frequentati, dalle zone della città in cui sono concentrati servizi pubblici come la stazione, l’ospedale, l’Università”. A quanto pare, però, anche queste sono rimaste solo belle parole.
Le condizioni disastrose in cui vertono i percorsi leccesi, urbani ed extraurbani, sommate al caos della viabilità su quattro ruote dovuto ai continui e repentini cambi dei sensi di marcia e a tutti gli altri compulsivi esperimenti sul traffico del centro non fanno che aumentare il malessere dei leccesi e le frustrazioni di tutti coloro che hanno necessità di muoversi in città per lavoro.

 

Category: Cronaca, Riceviamo e volentieri pubblichiamo

Lascia un commento

banner ad
banner ad