L’APPROFONDIMENTO / IL METANO NON TI DA’ UNA MANO

| 16 settembre 2019 | 0 Comments

(Rdl)______ Le associazioni ASPO internazionale, e la sua sezione Italiana ASPO-Italia sono nate come gruppi di scienziati e ricercatori indipendenti impegnati soprattutto sulla questione dell’esaurimento delle risorse, in particolare di quelle petrolifere. ASPO, nata nel 2002, si è ampliata e sviluppata negli ultimi anni e conta ormai sezioni in quasi tutti i paesi detti occidentali. La “mission” dell’associazione si è ampliata e adesso comprende una visione ampia di tutto quello che ha a che vedere con il consumo delle risorse, senza trascurare i loro effetti ambientali, in particolare il riscaldamento globale.

ASPO-Italia è nata formalmente nel 2003 con gli stessi scopi e obbiettivi di ASPO internazionale, ma con una maggiore enfasi sulle energie rinnovabili.

Sul suo sito internet è stato pubblicato un nuovo studio, firmato Claudio Della Volpe, e intitilato ‘Il metano rema contro’:  ribalta i ruoli delle varie fonti nel recente aumento delle emissioni di metano che impattano negativamente sulla crisi climatica.

I principali responsabili non sono più le sorgenti biogeniche (zone umide, animali, discariche) ma i combustibili fossili. E in questi il fracking (gas e petrolio da scisto) è responsabile di oltre metà dell’incremento, pur essendo ancora marginale a livello di produzione.

E’ un nuovo autorevole studio che si aggiunge a quelli esistenti in tal senso, e li conferma.

Per chi voglia approfondire leggendolo integralmente, cifre, grafici e quant’altro ivi compresi, il documento è consultabile a questo link

https://www.aspoitalia.it/index.php/articoli/articoli-dei-soci/376-il-metano-rema-contro?fbclid=IwAR3JOqwsPpfn63JHV1OjRzy9X0jMy6bAe52LkExTui5GYUIMQkMGyLRCHPk

______

LA RICERCA nei nostri articoli del 13 e 16 giugno, e del3 luglio scorsi

SUBITO IL “Patto dei Sindaci per l’Energia e il Clima”. IL PROFESSORE MICHELE CARDUCCI LO CHIEDE AI SINDACI DEL GRANDE SALENTO. MICHELE EMILIANO RIMANDATO A SETTEMBRE IN TRE MATERIE, LINGUA INGLESE, CHIMICA E FISICA, UN POCHINO IN DIFFICOLTA’: RIUSCIRA’ A RIPARARE?

“Il metano e i gasdotti in particolare, con le perdite delle tubazioni e le emissioni delle centrali, sono ventisette volte più clima alteranti del carbone”. DOPO L’APPROVAZIONE IN CONSIGLIO, IL SINDACO DI MELENDUGNO MARCO POTI’ SPIEGA QUANTO SIA IMPORTANTE “la dichiarazione di emergenza a tutela del diritto umano al clima”

L’APPROFONDIMENTO / IL METANO TI DA’ UNA MANO…A DISTRUGGERE IL PIANETA. MENTRE LA COMUNITA’ SCIENTIFICA INTERNAZIONALE DENUNCIA I PERICOLI – “Aumento del gas metano: la nuova sfida climatica” – NOI CI METTIAMO IN CASA UN ENORME GASDOTTO. GRAZIE A IDEATORI AFFARISTI E POLITICI TRADITORI DELLE PROMESSE

Category: Cronaca, Politica

Lascia un commento