banner ad

IL FRIDAY FOR FUTURE DI OGGI, 27 SETTEMBRE, ANCHE A LECCE E NEL SALENTO. UN MONDO MIGLIORE E’ POSSIBILE E TUTTI POSSIAMO CONTRIBUIRE – photogallery

| 27 settembre 2019 | 0 Comments

di Serena Fiorentino______

Oggi, 27 settembre 201, centosessanta città italiane vedono i giovani in piazza per uno sciopero in favore del clima. Gli studenti, ispirati da Greta Thumberg, stanno manifestando anche in altri ventisei paesi del mondo. Si tratta del terzo sciopero globale (dopo quelli del 15 marzo e del 24 maggio), realizzato per chiedere l’abbandono delle fonti di energia fossili e giustizia climatica per i popoli di tutta la Terra.

A Lecce, il movimento Fridays For Future ha indetto un corteo partito alle 9:00 da Porta Napoli.

Si tratta di circa seimila manifestanti fra cui anche un nutrito gruppo di attivisti del Movimento No Tap. Resta tuttavia difficile fare una conta precisa del numero di bambini, ragazzi e adulti che affollano il lunghissimo serpentone che si snoda fra le vie del centro cittadino in direzione di Piazza Sant’Oronzo. La partecipazione è sicuramente superiore alle aspettative.

 

Ma la nostra provincia sta vedendo oggi la mobilitazione non solo nella città capoluogo, ma anche in numerosi altri comuni.

A Galatina, questa mattina ha preso il via il progetto “vado a scuola col Piedibus” (un autobus che va a piedi, formato da una carovana di bambini che vanno a scuola in gruppo) promosso dai volontari del Servizio Civile Nazionale in collaborazione con la Polizia Locale. Scopo del progetto è quello di potenziare le attività di sensibilizzazione nella lotta contro l’inquinamento atmosferico e favorirne la prevenzione, a partire dai più piccoli.

 

A Martano, in Piazza Caduti, gli studenti delle scuole primaria e secondaria si sono dati appuntamento, invitati dall’amministrazione comunale in collaborazione con i volontari di Natura e Benessere, per portare a termine alcune azioni simboliche di rispetto dell’ambiente e del territorio urbano e agricolo, come ad esemplio il “plogging”, la raccolta dei rifiuti mentre si fa footing.

 

Lo slogan che accomuna i giovani di tutto il mondo in questa giornata è uno: non abbiamo a disposizione un pianeta B; solo questa è la nostra casa e dobbiamo imparare tutti insieme a rispettarla e a prendercene cura.

 

Category: Cronaca, Politica

Lascia un commento

banner ad
banner ad