ULTIME DI CRONACA NERA IN BREVE

| 26 dicembre 2019 | 0 Comments

(e.l.)______Vediamo in sintesi i principali fatti di cronaca nera accaduti nel Salento in questi tre giorni festivi, Vigilia, Natale e Santo Stefano.

Questa mattina il titolare della stazione di servizio posta nel territorio di Cavallino lungo la statale 16 al km 962 si è accorto all’apertura che nella notte era stata danneggiata la vetrata di ingresso. Le prime indagini dei Carabinieri  hanno permesso di appurare che un individuo a volto travisato aveva esploso colpi di pistola contro la saracinesca, provocando danni all’interno.

 

Attentato contro un altro esercizio commerciale sempre a Cavallino, dove ieri è esplosa una bomba sulla  porta di ingresso di una pizzeria. Indagini dei Carabinieri in corso.

 

 

A Monteroni ieri mattina un pensionato si è vista distruggere la tavernetta di casa da un incendio, scoppiato a causa di un corto circuito partito dall’albero di Natale. Sono intervenuti i Vigili del Fuoco, in contemporanea con i sanitari del 118: tutta la famiglia residente, di tre persone, è stata portata al pronto soccorso dell’ospedale civile Vito Fazzi di Lecce (nella foto), dove è stata curata per intossicazioni da fumo.

 

Il giorno della Vigilia, invece, un giovane di Leverano di 33 è stato posto agli arresti domiciliari, su disposizione della magistratura, che lo ritiene responsabile di persecuzioni e molestie contro la ex fidanzata.

Stesso provvedimento, stesso motivo, stesso giorno, anche a Tricase, a carico di un uomo di 56 anni, vittima la ex moglie.

 

 

 

 

 

Category: Cronaca

Lascia un commento