banner ad

SABATO 25 ‘PUNTO INFORMATIVO’ ANCHE A LECCE “contro l’inquinamento elettromagnetico” DEL 5G: LA PRESA DI POSIZIONE DEL MOVIMENTO POLITICO VOX ITALIA

| 24 gennaio 2020 | 0 Comments

(Rdl)______L’Alleanza Italiana Stop 5G, cui aderiscono diverse associazioni di medici e di cittadini, si è mobilitata per chiedere al Governo di fermare il 5G, che considera pericoloso per umanità e l’intero ecosistema.

Con l’acronimo 5G si intende il sistema nell’ambito della telefonia mobile cellulare, di tecnologie e standard di quinta generazione successivi a quelli di quarta generazione che viaggiava su cavi di fibra ottica, con prestazioni e velocità superiori, per connessioni ultra veloci, attraverso onde radio.

L’alleanza ha organizzato manifestazioni in decine di città italiane, fra cui Lecce, dove, appunto sabato 25 gennaio, dalle 10.30 alle 13.30,  nei pressi di Porta Napoli, è  previsto un punto informativo sui pericoli della tecnologia 5G.

Sull’argomento, riceviamo e volentieri pubblichiamo una nota che ci ha appena mandato in redazione Vox Italia______

Delegazione di Vox Italia alla manifestazione a Lecce contro l’inquinamento elettromagnetico

Ci sara’ anche Vox Italia sabato 25 gennaio a Lecce, a Porta Napoli, per sensibilizzare i cittadini nella giornata mondiale “Stop 5G”. La partecipazione a questa manifestazione e’ finalizzata ad evidenziare le proprie convinzioni su tale problema e anche per esprimere apprezzamento e sostegno ad ISDE Associazione medici per l’ambiente che – nella stessa mattinata – a Porta Napoli, attiverà un punto informativo sui rischi per la salute umana dall’inquinamento elettromagneetico generato dall’ultima tecnologia wireless, nota come 5G.

Alla manifestazione in piazza per il movimento Vox Italia ci sarà una delegazione guidata dal giornalista Giancarlo Vincitorio e dall’avvocato David Maggi. Quest’ultimo ha il compito di organizzare i comitati contro il 5G nel Salento.

Cristina Barchetti, coordinatrice del progetto sul 5G, – dicono i due delegati – e’ stata chiara: “Vox Italia si batte affinché i sindaci non autorizzino l’istallazione delle antenne per le nuove emissioni elettromagnetiche relative al 5G finché non si abbia assicurazione dalle agenzie competenti sulla loro non dannosità per la salute dei cittadini“.

Giancarlo Vincitorio conclude chiarendo che “Vox Italia ovviamente non è contrario al progresso tecnologico, ma esige che esso sia in sintonia con due diritti essenziali: la tutela della salute pubblica e la difesa del territorio.“.

“La battaglia su questo importante problema e’ soltanto iniziata e Vox Italia – fa sapere Vincitorio – realizzerà a febbraio altri punti di informazione nel Salento per sensibilIzzare cittadini e incontrare nuovi iscritti e simpatizzanti del movimento politico”. 

Category: Cronaca, Eventi, Politica, Riceviamo e volentieri pubblichiamo

Lascia un commento

banner ad
banner ad