CONTE TROVA IL MODO DI COMBATTERE IL VIRUS – La vignetta di leccecronaca.it

| 25 febbraio 2020 | 0 Comments

Per vedere ingrandita l’immagine cliccare su Continua.

 

Anche il grande poeta romano Trilussa la pensava allo stesso modo.

Quela de da’ la mano a chissesia
nun è certo un’usanza troppo bella:
te po succede ch’hai da strigne quella
d’un ladro, d’un ruffiano o d’una spia.

Deppiù la mano, asciutta o sudarella,
quanno ha toccato quarche porcheria,
contiè er bacillo d’una malatia
che t’entra in bocca e va nelle budella.

Invece, a salutà romanamente,
ce se guadagna un tanto co’ l’iggene
eppoi nun c’è pericolo de gnente.

Perché la mossa te viè a dì in sostanza:
– Semo amiconi… se volemo bene…
ma restamo a una debbita distanza

Category: Io la vedo così, Politica

Lascia un commento