ALLA CITTA’ DI LECCE 566.000 EURO

| 30 marzo 2020 | 6 Comments

(Rdl)______”A seguito del finanziamento stanziato dal Governo con il decreto 29 marzo 2020, sono stati destinati al Comune di Lecce 566.000 euro per garantire beni alimentari e di prima necessità ai cittadini in condizione di fragilità economica attraverso l’erogazione di buoni pasto.

Oggi la Giunta comunale si è riunita e ha dato mandato al dirigente del settore Welfare, Dottor Antonio Guido, di individuare i criteri di assegnazione dei buoni spesa, con priorità per coloro che non sono già beneficiari di misure di sostegno pubblico; di fissare i criteri per la determinazione del contributo da erogare ai soggetti individuati come beneficiari; di predisporre avviso per la manifestazione di interesse e relativo schema di convenzione per le attività commerciali – autorizzate per la fornitura di generi alimentari e beni di prima necessità – disponibili ad accettare i buoni pasto e di predisporre ogni altro atto necessario alla gestione di questa misura”.

 

Così un comunicato stampa di questa sera del Comune di Lecce, che riporta anche la promessa del sindaco Carlo Salvemini: “Per noi è importante in questa fase fare bene e fare subito. Ci sono bisogni a cui è urgente dare risposta e questa boccata di ossigeno da parte del Governo ci consente di affrontare le prossime settimane. La macchina comunale è al lavoro, le richieste di sostegno e le disponibilità delle imprese saranno gestite per via telefonica e telematica: utilizzeremo telefonate, mail e messaggistica, per evitare ogni rischio di assembramento presso le sedi comunali. Per la consegna dei buoni saranno impiegate unità coordinate della Protezione Civile. Presto comunicheremo tutte le informazioni utili per accedere al beneficio”.______

LA RICERCA nel nostro articolo del 28 marzo scorso

ULTIM’ORA / GIUSEPPE CONTE ANNUNCIA “una misura di pronto intervento” PER DARE “generi alimentari” ALLE PERSONE CHE SONO IN DIFFICOLTA’ ECONOMICHE

 

 

 

Category: Cronaca

Comments (6)

Trackback URL | Comments RSS Feed

  1. Ufficio Stampa Comune di Lecce - tramite mail ha detto:

    È stato pubblicato sull’albo pretorio e nella sezione “News” del sito istituzionale del Comune di Lecce l’Avviso pubblico per manifestazioni di interesse riservato alle attività commerciali che intendono esprimere “interesse e disponibilità per l’accettazione di buoni spesa rilasciati dall’Ufficio Servizi Sociali del Comune e collegati al Fondo di Solidarietà Comunale Pro Emergenza Covid-19”.

    L’avviso è aperto ad attività di commercio dei seguenti beni di prima necessità: generi alimentari, prodotti per neonati, detersivi, prodotti igiene personale, prodotti igiene per gli ambienti, prodotti farmaceutici e parafarmaceutici di prima necessità.

    L’avviso è raggiungibile al link: https://www.comune.lecce.it/news/dettaglio/2020/03/31/buoni-spesa-emergenza-covid-avviso-per-le-attivit%c3%a0-commerciali

  2. Ufficio Stampa Comune di Lecce - tramite mail ha detto:

    In considerazione delle misure di contenimento dell’emergenza epidemiologica da Covid-19 e dei provvedimenti ministeriale che invitano a non uscire dalla propria abitazione se non per necessità e data l’attuale situazione climatica, con variazioni giornaliere delle temperature tali per cui si ravvisa la necessità di accendere gli impianti di riscaldamento, con ordinanza n. 424 si è disposta la proroga dell’accensione degli impianti termici fino al prossimo 19 aprile.

    Si invitano in ogni caso i cittadini a limitare l’accensione alle ore più fredde, ricordando l’obbligo di legge di non superare la temperatura di 18°C + 2°C di tolleranza per gli edifici adibiti ad attività industriali, artigianali ed assimilabili e di 20°C + 2°C di tolleranza per tutti gli altri edifici.

  3. Ufficio Stampa Comune di Lecce - tramite mail ha detto:

    A seguito del DPCM del 01 aprile 2020 che ha decretato, tra le altre cose, la proroga di tutte le disposizioni presenti nei decreti precedenti fino al 13 aprile, il Comune di Lecce ha disposto la proroga della sospensione temporanea della tariffazione della sosta cittadina e la disattivazione delle telecamere ai varchi della Zona a Traffico Limitato fino alla data del 13 aprile.

    La ZTL sarà attraversabile liberamente dalle auto, soprattutto per favorire le attività delle associazioni di volontariato che contribuiranno alla eventuale assistenza di persone in quarantena o anziani non autosufficienti residenti nel centro storico.

    I cittadini interessati al rilascio o al rinnovo dei pass sono invitati ad inoltrare le loro istanze a protocollo@pec.comune.lecce.it. Tutte le pratiche saranno evase e i pass potranno essere ritirati una volta riavviata l’attività a sportello del settore Mobilità.

  4. Ufficio Stampa Comune di Lecce - tramite mail ha detto:

    A seguito del DPCM del 10 aprile 2020 attraverso il quale sono state prorogate le misure restrittive fino al prossimo 3 maggio, il Comune di Lecce ha disposto la proroga della sospensione temporanea della tariffazione della sosta cittadina e la disattivazione delle telecamere ai varchi della Zona a Traffico Limitato fino alla data del 3 maggio.

    La ZTL sarà attraversabile liberamente dalle auto, soprattutto per favorire le attività delle associazioni di volontariato che contribuiranno alla eventuale assistenza di persone in quarantena o anziani non autosufficienti residenti nel centro storico.

    I cittadini interessati al rilascio o al rinnovo dei pass sono invitati ad inoltrare le loro istanze a protocollo@pec.comune.lecce.it. Tutte le pratiche saranno evase e i pass potranno essere ritirati una volta riavviata l’attività a sportello del settore Mobilità.

  5. Ufficio Stampa Comune di Lecce - tramite mail ha detto:

    Partirà da venerdì 24 aprile nelle farmacie e parafarmacie cittadine la distribuzione gratuita delle 25mila mascherine chirurgiche donate alla città di Lecce dalla comunità cinese lo scorso 15 aprile. Grazie all’interlocuzione con l’Ordine dei farmacisti, la distribuzione avverrà con modalità tracciabile nei confronti di una utenza specifica: i cittadini esenti dal ticket sanitario per reddito. Gli esenti ticket potranno ritirare dunque le mascherine, nel numero massimo di due a persona, semplicemente recandosi in farmacia o parafarmacia ed esibendo la propria tessera sanitaria.

    Il Comune di Lecce ha dunque scelto di procedere alla fornitura gratuita nei confronti dei cittadini che presentano maggiore fragilità economica e trovano difficoltà, anche a causa dell’aumento dei prezzi di mercato, ad approvvigionarsi autonomamente di dispositivi di protezione individuale.

Lascia un commento