DA UNA MULTA, FINISCE IN CARCERE

| 17 aprile 2020 | 0 Comments

(e.l.)______Incredibile escalation di reati di un uomo di 47 anni di Aradeo.

Il giorno di Pasquetta viene fermato a bordo della sua auto vicino l’ospedale di Galatina, in giro senza motivo, dagli agenti della Polizia di Stato e reagisce urlando, tentando di colpire con un pugno il poliziotto che gli contestava di aver infranto il decreto governativo sull’emergenza sanitaria: viene così non solo multato, ma pure denunciato a piede libero con l’accusa di resistenza e oltraggio a pubblico ufficiale.

La scena si ripete la sera stessa a Neviano, dove l’uomo viene fermato a zonzo questa volta dai Carabinieri, che lo arrestano: il magistrato di turno presso la Procura della Repubblica di Lecce dispone per lui i domiciliari.

 

Mercoledì scorso i poliziotti bussano alla porta di casa e non lo trovano.

Viene rintracciato più tardi all’interno dell’ospedale di Galatina e accusato di evasione.

Questa volta il magistrato ne ha disposto il trasferimento nel carcere di Borgo San Nicola a Lecce (nella foto).

Category: Cronaca

Lascia un commento