A SORPRESA LA LEGA INDICA UN PROPRIO CANDIDATO, TRIFONE ALTIERI, CONTRO MICHELE EMILIANO: SALVINI SCEGLIE UN SUO FEDELISSIMO PER IL CENTRO DESTRA. CHE FARANNO ORA RAFFAELE FITTO E FRATELLI D’ITALIA?

| 21 maggio 2020 | 0 Comments

(g.p.)______Che Raffaele Fitto non piacesse alla Lega quale candidato unitario del centro destra, lo si era capito da tempo, dopo l’annuncio unilaterale, in seguito ad un ‘tavolo’ nazionale, dato dalla direzione nazionale di Alleanza Nazionale, senza nessun riscontro da parte degli alleati il 20 dicembre scorso.

In questi mesi, molte voci di candidati alternativi, nessuna verifica unitaria.

Ora ci siamo, perché la data delle prossime elezioni regionali, se non ancora fissata, saltata l’ipotesi di tenerle a luglio, è prevista per il prossimo settembre, comunque in autunno.

Questa sera il partito di Salvini ha sciolto le riserve, ed ha indicato il proprio candidato, Nuccio Altieri. L’annuncio è ufficiale, con un comunicato dalla direzione regionale pugliese, giunto a sorpresa, ma neppure tanto:

“La Lega Puglia per Salvini Premier ha un progetto politico di rinnovamento e concretezza per offrire alla Puglia una visione di sviluppo economico e sociale fondato su una deregolamentazione reale, sostegni economici reali al sistema produttivo per incentivare l’occupazione e una sanità efficiente, moderna e capillare sul territorio. Il centrodestra è maggioranza nell’elettorato Pugliese e come primo partito della coalizione, sentiamo la responsabilità di offrire idee e interpreti di questa nuova pagina politica.

Altieri è il miglior candidato per le sue esperienze di amministratore locale prima, come consigliere e poi Vice Presidente Provincia di Bari, ma anche per le competenze nazionali maturate come parlamentare e oggi manager di una importante società partecipata di Stato di prima fascia.

Il modello amministrativo della Lega può essere per la Puglia la locomotiva di un nuovo sviluppo per la nostra regione e per questo offriamo alla colazione – con spirito costruttivo – la nostra proposta per cambiare, vincere e governare una nuova Puglia, con un centrodestra unito e la cui unità oggi deve essere un valore imprescindibile”.

 

Trifone Altieri (a sinistra nella foto, insieme al suo leader, di cui è considerato un fedelissimo qui in Puglia), detto Nuccio, 45 anni, di Conversano, laurea in Scienze Politiche, è socio della società cooperativa “Fungo Puglia” di Rutigliano, che produce e commercializza funghi coltivati.

Già esponente di Forza Italia, dal 2004 al 2009, è stato Consigliere provinciale a Bari, e poi dal  2009 al 2014 vicepresidente provinciale.

Intanto, sciolto il Popolo della Libertà, aderisce a Forza Italia.

Nel 2014 entra in Parlamento da deputato.

Il 30 maggio 2015, in disaccordo con le scelte politiche di Silvio Berlusconi, abbandona Forza Italia per aderire a Conservatori e Riformisti di Raffaele Fitto.

L’8 novembre 2017 abbandona Direzione Italia, come intanto si chiamava il nuovo partito di Raffaele Fitto, e aderisce a Noi con Salvini.

Alle elezioni politiche del 2018 è ricandidato alla Camera dei Deputati, nel collegio uninominale di Monopoli sostenuto dalla coalizione di centro-destra, in quota Lega, ma non viene eletto.

Nel dicembre 2018, durante il governo Conte I, per decisione di Matteo Salvini, viene nominato presidente dell’Invimit, società pubblica del Ministero dell’Economia e delle Finanze che si occupa di valorizzare e dismettere il patrimonio immobiliare dello Stato.

 

Come si vede, una biografia politica controversa, capace o di unire, o di dividere la coalizione, dipende dall’atteggiamento che prevarrà al suo interno fra i partiti che la compongono.

Per ora nessuna reazione da Raffaele Fitto, né da Fratelli d’Italia, ma sono passati solo pochi minuti dall’annuncio leghista, di sicuro nei prossimi giorni se ne parlerà molto…

 

 

 

 

 

Category: Cronaca, Politica

Lascia un commento

banner ad
banner ad