ARMI, DROGA, ESTORSIONI E ‘PROTEZIONE’, LE VECCHIE ATTIVITA’ DELLA SACRA CORONA UNITA, NEI NUOVI MODI DI UN SODALIZIO CRIMINALE SGOMINATO A TARANTO

| 3 giugno 2020 | 0 Comments

(e.l.)______Grossa operazione contro la criminalità organizzata della Guardia di Finanza di Taranto, a conclusione di indagini coordinate dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Lecce.

Questa mattina sono state arrestate nove persone, a Taranto, principalmente nei quartieri Tamburi e Tramontone, su ordinanze emesse dal gip del Tribunale di Lecce: otto si trovano in carcere (nella foto, la locale casa circondariale), una ai domiciliari; ad altre due è stato notificato il provvedimento di obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria.

Ci sono decine di altre indagati.

Secondo gli inquirenti, fanno parte di un sodalizio criminale di stampo mafioso, legato alla Sacra Corona Unita, operante nella provincia jonica, dedito al traffico e allo spaccio di sostanze stupefacenti, principalmente cocaina e hascisc; al contrabbando di sigarette; alle estorsioni nei confronti di piccoli imprenditori; all’imposizione di servizi di custodia e sorveglianza, come per una casa cinematografica che girava un film in zona; e alla detenzione illecita di armi e munizioni.

“Avvalendosi di una nuova forma di intimidazione, non più predatoria e violenta, ma silente e simbiotica rispetto al contesto sociale di riferimento” – scrivono gli inquirenti – “l’associazione ha dimostrato di saper imporre la propria presenza anche nei confronti di esponenti di altri clan storici del capoluogo ottenendone il riconoscimento, anche in maniera violenta.

L’attività investigativa svolta ha consentito poi di svelare come la compagine criminale, capeggiata dai due fratelli, grazie all’incontrastata egemonia esercitata nel quartiere Tamburi di Taranto, esercitasse un significativo controllo sulle attività lecite del territorio jonico preservando così l’egemonia dell’associazione mafiosa di origine.

In un’altra occasione, nel 2018, invece è stato acclarato il procacciamento di voti in occasione delle consultazioni elettorali indette per le elezioni comunali del capoluogo”.

 

Category: Cronaca

Lascia un commento