IL PUNTO SUL CAMPIONATO

| 29 giugno 2020 | 0 Comments

(.)______Della rotonda vittoria 4 a 0 sul Lecce della Juventus venerdì notte, in apertura della ventottesima giornata, nona di ritorno, avevamo riferito a parte.

Vediamo che cosa è successo nelle altre partite, spalmate sul fine settimana.

Sabato notte, La Lazio tiene il passo della capolista, da cui però rimane sempre a quattro punti di distanza, grazie alla vittoria 2 a 1 in rimonta sulla Fiorentina.

In precedenza, pareggio 2 a 2 fra Brescia e Genoa, entrambe bisognose di una vittoria, i Lombardi per coltivare ancora speranze di salvezza, i Liguri per fare un passo decisivo verso quel traguardo: segnano: padroni di casa in doppio vantaggio in apertura, poi però raggiunti da due gol su rigore.

E, sempre sabato sera, pirotecnico 4 a 2 del Cagliari al Torino, col nuovo allenatore dei Sardi Walter Zenga alla seconda vittoria di fila.

Tutte di domenica le restanti sei partite.

Pomeriggio di nuovo  vittorioso per il Milan, che batte 2 a 0 la Roma e si consolida nelle zone alte della classifica: nell’ultimo quarto d’ora segnano Rebic, e Calhanoglu su rigore.

Ed eccoci a seguire a domenica sera. A Udine l’Atalanta fa l’Atalanta, nei momenti decisivi della partita, pur trovandosi in difficoltà in alcuni tratti, e passa 2 a 3, consolidando il proprio quarto posto e lasciando i Friulani a bocca asciutta e col fiato delle inseguitrici nella zona calda sul collo. Dopo Zapata, fa altri due gol Muriel, uno più bello dell’altro, quello su punizione con palla a giro all’incrocio dei pali eccelso (nella foto, la sua esultanza con il tecnico Gasperini che lo aveva fatto entrare in campo all’inizio del secondo tempo).

A bocca asciutta pure la Sampdoria, che doveva far punti – salvezza nella gara interna col Bologna, e invece ha perso malamente 1 a 2, reagendo in maniera convincente solo nel finale e segnando quando era ormai troppo tardi.

Sassuolo e Verona fanno un 3 a 3 spettacolo,il Napoli batte la sempre derelitta Spal 3 a 1.

Nella notte infine l’Inter, dopo aver visto i sorci verdi, soprattutto in difesa, passa in rimonta neol finale 1 a 2 a Parma.

In classifica, guida sempre la Juventus a quota 69, con quattro punti di vantaggio sulla Lazio. L’Inter è terza con 61 punti, l’Atalanta quarta con 57. Seguono Roma 48, Napoli 45, Milan 42 e via via le altre.

In coda, sopra le sempre staccate Brescia e Spal con 18 punti, si lotta per non capitare nella terz’ultima posizione che porta in B. Attualmente, la occupa il Lecce che ha 25 punti. Genoa e Sampdoria sono a 26, l’Udinese è a 28, non sono tranquille nemmeno Torino e Fiorentina a quota 31.

Si continua subito, turno infrasettimanale, e poi di nuovo nel prossimo fine settimana: sarà così fino ad inizio agosto.

Il Lecce ospita al Via del Mare la Sampdoria mercoledì 1 luglio alle 21.45, poi va a Sassuolo sabato 4 alle 19.30, è chiamato a vincere lo scontro diretto casalingo, e poi ad andare a far punti in Emilia, se vuole riuscire a salvarsi.

 

 

 

 

Category: Sport

Lascia un commento