IL LECCE / IL PREPARTITA / ULTIMO TRENO IN PARTENZA?

| 6 luglio 2020 | 0 Comments

(Rdl)______Mancano otto partite alla fine del campionato, parlare di ultima spiaggia, o di ultimo tremo in partenza, come di solito si fa in casi come questo, sarebbe sbagliato, però certo è che la sfida fra Lecce e Lazio, al Via del Mare, domani, martedì 7 luglio, fischio di inizio alle 19.30, apertura della trentunesima giornata, dodicesima di ritorno del campionato, è un crocevia della stagione per i due tecnici, per le loro squadre, per le loro società.

Reduce da sei sconfitte di fila e da settanta gol in totale incassati, Fabio Liverani deve fare l’impresa, se vuole ancora credere sul serio nella salvezza.

Mission impossible: sulla carta i Laziali sono chiaramente superiori, fra l’altro saranno al completo, e parliamo di calciatori quali  Immobile, Caicedo, Milinkovic-Savic, una formazione stellare con una rosa ampia e adeguata, che viene buona in questi tempi di turn over forzato per tutti.

Però dai, “siamo ancora vivi”, aveva detto sabato sera l’allenatore dei giallorossi leccandosi per l’ennesima volte le ferite a Reggio Emilia, dopo aver perso anche con il Sassuolo, e, come si sa, finché c’è vita, anche solo finché c’è la matematica, c’è speranza.

La Lazio, ad un punto dalla Juve prima della sosta, scalpitava rumorosamente, soprattutto col suo presidente Lotito, credendo di poter vincere lo scudetto.

Adesso, dopo la ripresa, si ritrova a sette punti dalla capolista, e reduce dal capitombolo interno fragoroso contro il Milan.

Sicura comunque del posto in Champion League, la Lazio avrà un calo di tensione, sarà magari meno motivata?

Ora, a parte che nessuno regala niente, tranne il Lecce, che all’avversario di turno fa ogni volta  almeno uno o due regali, Simone Inzaghi (nella foto) nelle dichiarazioni prepartita di questa sera ha dettato chiaramente la linea, rigida: “Dobbiamo rialzarci subito“.

E così ha poi proseguito: “La Juve? Pensiamo a battere il Lecce. Indipendentemente dal risultato delle altre, dobbiamo pensare solo a noi. Abbiamo analizzato in poco tempo la partita col Milan, domani sarà importante e difficile a Lecce. Cercheremo di affrontare la gara nel migliore dei modi.

Abbiamo due piccole sedute, vedremo la condizione della squadra: giocherà chi darà garanzie. Il Lecce gioca bene a calcio, c’è un ottimo allenatore come Liverani che è anche un amico.

Stanno lottando per la salvezza, sono tutte lì a otto giornate dalla fine. Dobbiamo prenderla nel modo giusto, anche all’andata all’Olimpico loro ci impensierirono parecchio”.

 

Questa sera ha dettato la linea in casa giallorossa anche Fabio Liverani: “Abbiamo bisogno di punti, abbiamo bisogno di muovere la classifica, abbiamo bisogno di fare l’impresa: dobbiamo trovare un risultato che ci dia entusiasmo”.

Ma a questo punto, le parole non servono più: servono i punti.______

LA RICERCA nel nostro articolo di questa mattina

IL PUNTO SUL CAMPIONATO

 

Category: Sport

Lascia un commento