L’INTERVENTO / NOVITA’ ISTITUZIONALI, COSI’ RITORNA IL PROGETTO DELL’UNIVERSITA’ ISLAMICA A LECCE

| 10 luglio 2020 | 0 Comments

di Giampiero Khaled Paladini * (presidente di Unislamitalia, per leccecronaca.it) ______

Dopo cinque anni viene istituzionalmente riconosciuta la legittimità e la valenza culturale dell’idea che fu alla base del progetto di fondazione dell’Università Islamica d’Italia presentato a Lecce. Cinque anni fa fummo tacciati di terrorismo e di lesa maestà religiosa.

Fummo additati come quelli che volevano distruggere la cultura italiana e di volerla sostituire con la sharja. Ci fu impedito di portare a termine il progetto con l’accusa di utilizzare i denari terroristici del Qatar e di altri Paesi islamici e ci fu impedito attraverso una campagna propagandistica vergognosa e denigratoria che ci rovesciò contro opinione pubblica e istituzioni locali.

IL 29 maggio il Senato della Repubblica Italiana ha ratificato definitivamente il trattato con il Qatar col quale sostanzialmente si afferma che i finanziamenti dal Qatar non sono illegittimi e tanto meno illegali o di natura terroristica.

La nostra battaglia ha avuto finalmente successo e la città di Lecce e la comunità salentina oggi può comprendere quanto miope sia stata e quale grande opportunità di essere protagonista e al centro della cultura del Mediterraneo abbia perduto.

A seguito di questo accordo non è impensabile un ritorno di interesse di Unislamitalia per il progetto originario che non abbiamo mai abbandonato definitivamente, anche in attesa del responso definitivo del Consiglio di Stato sulla lottizzazione in agro di Monteroni.

 

 

 

Category: Cronaca, Cultura, Politica

Lascia un commento