AL MULTIPLEX DI TAVIANO DANNO “Disobbedienza civile”

| 26 ottobre 2020 | 0 Comments

(Rdl)______Questa mattina, l’annuncio della protesta, nel primo giorno delle restrizioni, lunedì 26. Un post su Facebook:______

MULTIPLEX TEATRO FASANO DI TAVIANO (LE) RESTERA’ APERTO‼️

La Direzione del Multiplex Teatro Fasano

viste le disposizioni del DPCM 24/10/2020 art. 1 comma 9 punto m, che sospendono le attività cinematografiche dal 26/10/2020 al 24/11/2020;
appurato che NON ESISTONO EVIDENZE SCIENTIFICHE di focolai dovuti a cinema e teatri, che da sempre sono stati i luoghi più sicuri in quanto garantiscono il mantenimento della distanza di sicurezza, l’uso delle mascherine, il continuo ricambio di aria e la sanificazione dei posti a sedere;
ha deciso di adottare un comportamento di

‼️DISOBBEDIENZA CIVILE ‼️

e terrà il cinema APERTO fino a quando non vi sarà una chiusura fisica forzata.

Noi resteremo aperti, perché in questo momento storico il cinema è più che mai anche una forma di evasione e di arte che garantisce intrattenimento e un apporto terapeutico in un periodo di forte stress psicologico.

Pertanto, NOI RESTEREMO APERTI e invitiamo anche tutti gli altri esercenti a seguirci in questa forma di protesta e disobbedienza civile.

Invitiamo tutti i nostri amici e spettatori a diffondere e condividere con l’hashtag #iorestoaperto______

La presa di posizione ha avuto subito un notevole riscontro mediatico.

Intervistato dall’agenzia Ansa, il titolare Antonio Mosticchio pochi minuti fa ha spiegato ancora meglio le ragioni della sua protesta e si dice intenzionato a non mollare:
“Io dal lockdown di primavera ho avuto un danno di oltre 60mila euro, ora con questa nuovo stop rischio davvero di chiudere. Mi sono arrivate voci secondo le quali la Questura manderà addirittura la Digos per chiudermi. Io sarò aperto, mi dovranno chiudere loro”.______

LA RICERCA nel nostro articolo di questa mattina

NUOVE RESTRIZIONI / RIEPILOGO

Category: Cronaca, Cultura, Politica

Lascia un commento