MODA / MODE – DAD, ACRONIMO INDIGESTO

| 6 novembre 2020 | 0 Comments

di Elena Vada______

Sono sul solito mezzo pubblico, che mi porta a casa, passando davanti a  molte aree metropolitane, frequentate da studenti,  sportivi,  giovani, d’ogni età.

 

“Ciao ragazzi, è un po’ che non ci si vede. Come va, lo studio da casa, la didattica a distanza?”

 

“Di merda, zia, fa schifo, soprattutto per noi, di prima superiore. C’è chi, neanche si collega alla piattaforma digitale. Non si sono, ancora organizzati. C’è confusione tra gli insegnanti e su regole, orari…”

 

A pioggia, parlano tutti insieme, uno sull’altro. Si accalorano, infervorano. L’argomento è scottante, le opinioni, però, sono concordi: è difficile partecipare alle lezioni e studiare on-line, soprattutto, alcune materie.

Almeno, per il momento.

 

Altra diatriba, è quella sul coprifuoco, fissato per le 22,00, anche il sabato sera.
“Come ci andiamo allo SBRITS (locale per giovani) …???
È, il tuo compleanno, Pedro? – domandano –
Che porti?? (ma, il festeggiato non dovrebbe “ricevere”? – Sono, proprio, cambiati i tempi!).

 

Nonostante la mascherina, confabulano tra loro. Parlano di musica, acquisti, social… Molti, alla fermata, salutano amici a cavalcioni di bici, o a bordo di monopattini, nuovi fiammanti.
Effetto “Bonus Mobilità”?

 

“Arriviamo al dunque –  sollecito – Come farete, sabato sera?”

“Ma tu, zia, farai la spia sul giornale di Lecce?”

“Mai e poi mai. Lo giuro!”

Be’, insomma, avete capito: sabato, festeggeranno Pedro.

Con la mascherina, però, e, non oltre le 22,00.
I fidanzati si baceranno solo mostrandosi, reciprocamente, l’autodichiarazione di negatività, al Covid-19.
… Noi, fiduciosi, attenderemo, il loro rientro a casa, certi che saranno puntuali e ligi alle regole.

 

VERO..? Pedro & C….???

 

 

 

 

Category: Costume e società, Cronaca

Lascia un commento