IL LECCE A VALANGA A CHIAVARI, 5 GOL ALL’ENTELLA

| 9 novembre 2020 | 0 Comments

di Mattia Ala______

Il cielo di Chiavari è giallorosso. Il Lecce batte in scioltezza 5-1 la Virtus Entella e si proietta nelle zone alte della classifica.

Mister Corini (nella foto) conferma la formazione che una settimana fa ha battuto il Pescara, ad eccezione di Zuta, che rileva Calderoni sulla fascia sinistra. Dall’altro lato, Tedino oppone ai salentini il collaudato 3-5-2. Vediamo la sintesi della gara:

PRIMO TEMPO. Primi venticinque minuti piuttosto sofferti per il Lecce (in campo con la terza divisa che richiama gli ulivi del Salento), contro la Virtus Entella, che invece approccia bene al match con grande intensità e determinazione, sfiorando anche il vantaggio in due occasioni con De Luca e Petrovic.

Intorno alla mezz’ora, però, i salentini prendono campo,  crescendo, sia dal punto di vista dell’atteggiamento, sia del gioco, e al minuto 37 passano a condurre con Massimo Coda, bravo a prendere il tempo ai difensori liguri e ad insaccare su un ottimo cross di Mancosu dalla destra.

Poco dopo altra pregevole azione del Lecce orchestrata sempre da Mancosu e Paganini, ma l’ex Frosinone non trova la via del gol. Per il primo tempo basta così.

SECONDO TEMPO. Seconda frazione di gioco scoppiettante fin dall’inizio. Pronti, via e subito contropiede letale dei ragazzi di Corini con lo scozzese Henderson, che servito dal solito Mancosu,  indisturbato davanti alla porta avversaria col piattone  fa 0-2.

L‘Entella sembra tramortita, nonostante questo riesce a trovare la forza per riaprirla  con un colpo di testa di De Luca.

Finita qui? Macchè, il tutto è soltanto il preludio ad un festival ricco di gol ed emozioni. Subito dopo, il Lecce, in un immediato capovolgimento di fronte, è vicino al tris con Massimo Coda, ma il portiere della Virtus Entella Borra compie un miracolo alzando la saracinesca.

Terzo gol dei salentini che arriva comunque al minuto 57 grazie ad un rigore di Mancosu, in serata di grazia.

Sei minuti dopo poker del Lecce con la prima marcatura giallorossa di Luca Paganini, bravo a ribadire di testa in rete una respinta di Borra.

Poco prima del gong, infine, partecipa alla scorpacciata leccese anche Stepinski, alla quarta rete in tre partite. Alla fine è 1-5.

 

Prestazione convincente dei pugliesi, che al netto di qualche piccola  sbavatura e difficoltà iniziale sul sintetico del Comunale di Chiavari, battono in scioltezza la Virtus Entella  confermando ancora una volta  i progressi intravisti nelle ultime giornate.

La squadra di Eugenio Corini, sempre più compatta,  piano piano sta riuscendo a trovare continuità nei risultati e nel gioco, mandando segnali incoraggianti in ottica zona sinistra della classifica.

Ora, dopo la sosta, prevista nel fine settimana, per gli impegni internazionali delle Nazionali,  giallorossi sono attesi dal confronto con la Reggiana al Via Del Mare.

 

Category: Sport

Lascia un commento