MODA / MODE – I TALK SHOW AL TEMPO DEL VIRUS

| 10 novembre 2020 | 0 Comments

di Elena Vada______

Sto seguendo, come tutti i miei connazionali, credo, i programmi d’attualità, su ogni emittente e canale televisivo: Rai, Mediaset, Telemianonna e Watertivù, per avere spiegazioni e chiarimenti sul momento, particolare, che attraversa il nostro Paese. Che squallore!

Si avvicendano, sullo schermo, conduttori, medici, virologi, ed esponenti politici, più o meno, importanti e rappresentativi, in una confusione totale, di idee, propositi e soluzioni.

… .e mi ero, quasi, pentita di seguire (saltuariamente) il Grande Fratello Vip. Mi ricredo. Dei due spettacoli, il più sincero, per quello che rappresenta, è il GF Vip.
Meglio le cazzate,  che dicono i Vipponi, pagati per fare spettacolo, che quelle che raccontano i nostri politici, pagati per amministrarci e risolvere problemi.

 

Per quanto, riguarda il Covid-19, la sua virulenza e contagiosità, era tutto prevedibile. Preannunciato e già sperimentato.

 

Speravano, forse, i nostri governanti, in un Miracolo, nell’intercessione di “qualche Madonna” o, che altro?

 

“Non si chiude la stalla, quando i buoi, sono già scappati!” dicevano, giustamente, i nostri nonni.

 

Mi ha colpito, inoltre, la frase del commentatore TV che, prima dell’emissione del nuovo DPCM (3 novembre 2020), per il contenimento Coronavirus, ha sottolineato che, il Premier Conte, “… aveva tenuto conto, ANCHE, delle opinioni, dell’Opposizione”.

Anche?! Sono orripilata, se questa è la nostra Democrazia.

A differenza, del GFVip, noi, elettori, non abbiamo le “Nominations” Peccato! Chissà, quanti politicanti,  manderemmo a casa, col televoto.

Almeno, ci sarebbe la soddisfazione, di guardarli, in faccia, uno ad uno, mentre li squalifichiamo.

Meglio Onorevoli o Vipponi?

Lo spettacolo “must go on!” ma è, comunque, squallido e deplorevole.

 

 

 

 

 

 

 

 

Category: Costume e società, Cronaca

Lascia un commento