CONSIGLI UTILI PER PROTEGGERE I NOSTRI AMICI ANIMALI DALL’IDIOZIA DEI ‘BOTTI’ DI FINE ANNO. E RIPROPONIAMO LA STORIA DI DIANA, MORTA DI CREPACUORE A LECCE LA NOTTE DI SAN SILVESTRO DELLO SCORSO ANNO

| 30 dicembre 2020 | 0 Comments

(Rdl)______Da ieri l’Ente Nazionale Protezione Animali sta diffondendo tramite social una serie di consigli utili per proteggere i nostri amici animali dall’idiozia dei ‘botti’ di fine anno, che purtroppo continua a sopravvivere a sé, nonostante raccomandazione e divieti.

Nei giorni scorsi abbiamo notato con soddisfazione che qualcuno qui nel Salento preso in flagranza di reato a sparare, o a detenere botti non ha subito semplici sanzioni amministrative, ma è stato denunciato alla magistratura, due casi, o, in un caso, addirittura arrestato.

Riportiamo qui di seguito quanto raccomandato dall’ Anpa______

Sembra proprio che neanche la pandemia, il lockdown e tutte le limitazioni di movimento previste dal Dpcm per contenere la diffusione del Covid19 abbiano fermato i botti illegali, almeno a giudicare dalla quantità di notizie di sequestri di fuochi che stanno uscendo in questi giorni.

Per questo l’Ente Nazionale Protezione Animali ha stilato una serie di consigli da seguire per aiutare i nostri animali a vivere al meglio questo momento così traumatico per loro.

Il 45% dei cani, infatti, quando sente i fuochi di artificio mostra segni di paura, atteggiamenti di ansia, panico o fuga. M

a cosa può succedere davvero ai nostri animali?

Cosa possiamo fare o non fare per aiutarli?
Cosa puoi fare prima e durante la notte di Capodanno?

-Innanzitutto verificare che il microchip del pet sia leggibile dal veterinario.
– È anche una buona idea attaccare una medaglietta di identificazione al collare.
– Assicurati che la tua casa e il tuo giardino siano il più possibile a prova di fuga.
– Assicurati che tutte le porte e le finestre siano chiuse saldamente.
– Se possibile, controlla che il tuo cane non abbia accesso alle porte che conducono all’esterno, specialmente quando le persone entrano o escono da casa.
– Proteggi eventuali vie di fuga nel vostro giardino, per ogni evenienza, e assicurati che tutti in casa sappiano che devono essere veloci per aprire e chiudere
Come mantenere il cane sicuro e calmo durante i fuochi d’artificio? I consigli della esperta cinofila Enpa, Giusy D’Angelo
-Tienilo dentro: anche se il tuo cane trascorre la maggior parte del suo tempo all’aperto, portalo dentro durante i fuochi d’artificio. Questo gli impedirà di fuggire quando si sente spaventato, il che può metterlo in pericolo.
-Crea uno spazio sicuro: se il tuo cane è abituato alla cuccia, rendi disponibile la sua cuccia, poiché probabilmente è già uno spazio sicuro per lui. Altrimenti, mettilo in un bagno o in un’altra piccola stanza con musica classica ma ancor meglio sarebbe usare audiolibri, è stato dimostrato che ascoltare la voce umana con una corretta cadenza induce i cani a regolare respirazione e battiti cardiaci o rumori neutri per aiutare a soffocare il boom dei fuochi d’artificio.

Arricchisci la sua stanza con oggetti che creino un ambiente tridimensionale dove lui può mostrare il suo bisogno. Mettersi sopra la cuccia, nascondersi sotto le coperte o afferrare un gioco può farlo sentire maggiormente a proprio agio. Puoi incrementare il benessere attraverso gli odori per cui, oltre a contaminare la stanza con odori che conosce e lo rende sicuro, aggiungi odori nuovi che stimolino un’attività olfattiva mirata alla serenità.
-Prova un cappotto aderente, avvolgenti, gilet.______

LA RICERCA nel nostro articolo del 3 gennaio scorso

ADDIO A DIANA, MORTA DI CREPACUORE A LECCE LA NOTTE DI CAPODANNO. LE ORDINANZE LOCALI NON BASTANO PIU’, OCCORRE UNA LEGGE NAZIONALE PER ABOLIRE DEFINITIVAMENTE LA BARBARIE DEI BOTTI DI FINE ANNO

Category: Costume e società, Cronaca

Lascia un commento