NELL’ULTIMA DEL 2020 IL LECCE PAREGGIA 2-2 A CITTADELLA

| 30 dicembre 2020 | 0 Comments

di Mattia Ala______

Nell’ultima gara del 2020 il Lecce non va oltre il 2-2 al Tombolato(nella foto) contro il  Cittadella.

Vediamo la sintesi della gara:

 

 

PRIMO TEMPO. Corini e Lanna confermano per 9/11 la formazione che ha battuto il Vicenza, mentre i padroni di casa, decimati a causa del focolaio Covid creato nel gruppo squadra, scendono in campo con un 4-3-1-2,   speculare a quello del Lecce.

Parte subito forte la squadra di Corini, che al primo minuto sviluppa un’ottima azione sull’asse HendersonStepinski-Coda, con l’Hispanico che segna, però, in fuorigioco.

Al minuto 7 sono i veneti a passare in vantaggio: cross dalla destra di D’Urso, Ogunseye prende il tempo a Zuta e insacca con una perfetta incornata alle spalle di Gabriel.

Poco dopo altra opportunità per gli uomini di Venturato con Tsadjout che ci prova da due passi, ma l’estremo difensore salentino è reattivo.

Al minuto 11 il Lecce si affaccia nuovamente in area avversaria con Massimo Coda, il cui tiro però viene intercettato da Kastrati.

Marcatura dei giallorossi che arriva a ridosso del ventesimo minuto: ottima imbucata di Tachtsidis, che si fa quasi metà campo palla al piede, per Coda, che nell’area piccola, dopo essersi portato la palla sul destro, conclude alle alle spalle del portiere avversario per l’1-1.

Tra il 29 ed il 39 minuto altre due ottime occasioni confezionate dai salentini con Stepinski, ma il gol non arriva.

Sul finire della prima frazione di gioco gli ospiti la ribaltano dopo  un’ottima azione propiziata sempre da Tachtsidis, stratosferico oggi il centrocampista greco, che apre bene per Stepinski.

Il polacco poi dal canto suo serve con precisione chirurgica   Coda, il quale tutto solo batte Kastrati ancora una volta per il 2-1. Decimo gol stagionale per l’attaccante di Cava De Tirreni, a digiuno da inizio dicembre.

E tutti negli spogliatoi.

 

SECONDO TEMPO. Al minuto 56 occasione per il Lecce con Adjapong, palla che sfiora di poco il palo.

Poco dopo ci prova al volo  Rosafio, ex di giornata, per i padroni di casa, ma Gabriel interviene con ottimi riflessi.

Al minuto 60  ancora un’opportunità per il Cittadella, con con un colpo di testa di Ogunseye da corner, ma l’attaccante colpisce, però, il palo.

Partita frizzante,  divertente e molto combattuta, con numerosi ribaltamenti di fronte, e nell’azione successiva siamo di nuovo in area di rigore veneta, dove Stepinski colpisce centralmente su Kastrati.

I ragazzi di Venturato al minuto 63 rimettono la gara in carreggiata: cross di Donnarumma per Camillo Tavernelli, che beffa Lucioni e Meccariello  e batte Gabriel.

In seguito, fino alla fine, occasioni in sequenza da una parte e dall’altra, ma il risultato non cambia.

Al  Tombolato finisce 2-2.

 

Category: Sport

Lascia un commento