BRILLA UNA NUOVA STELLA, ED E’ QUELLA DI MASTELLA

| 16 gennaio 2021 | 0 Comments

(g.p.)______Ciao, bello. «Conte deve capirlo, i responsabili sono come l’amante. A un certo punto devi dare loro dignità, portarli allo scoperto, riconoscerne il valore. Altrimenti ti dicono addio e sul più bello non potrai contare su di loro».

Giuseppe Conte l’ha capito, ed ha dato il suo tacito assenso.

E’ già nato un gruppo parlamentare, denominato ‘Italia 23’, nel quale spicca la senatrice eletta nelle fila di Forza Italia nel 2018 Sandra Lonardo, moglie di Clemente Mastella.

E’ come aggiungere una nuova stella alle cinque esistenti, per quanto appannatissime, di quel che fu il M5S.

 

E’ in pieno svolgimento insomma l’operazione  di soccorso grigio al suo governo, con la regia di un esperto del settore, Clemente Mastella, che ha attraversato tre Repubbliche ed è ancora qua, che vive e lotta insieme a noi: definito da una fonte ‘neutra’ come Wikipedia “uno dei politici italiani più trasformisti, essendo passato diverse volte, nella sua lunga carriera politica, da schieramenti di centrodestra a coalizioni di centrosinistra”.

Già, il trasformismo politico, eterna piaga della politica italiana, che sembrava relegato alle trattazioni dei libri di storia, ed è invece già da tempo ritornato in auge, anche a livello regionale e provinciale, qui in Puglia sotto la lezione magistrale di Michele Emiliano, quel becero e squallido trasformismo dei politicanti che non hanno decenza di sé stessi, di quel che dicevano, e facevano, pur di continuare ad occupare poltrone, incarichi, prebende, stipendi ed onorificenze.

Il trasformismo politico che Antonio Gramsci a suo tempo spiegò benissimo, con una lucidità profetica.

Tengono famiglia, come li sfotteva Leo Longanesi, per citare di rimando un intellettuale di segno opposto.

Già, il trasformismo politico, e il familismo amorale, le vergogne senza fine della politica italiana.______

LA RICERCA nel nostro articolo di ieri

CONFRONTO/SCONTRO IN AULA LUNEDI’ 18

 

 

 

 

 

Category: Cronaca, Politica

Lascia un commento