NOVITA’ EDITORIALI / LA VITA E LE IMPRESE DEL PATRIOTA ALBANESE GIORGIO CASTRIOTA SCANDERBEG

| 13 aprile 2021 | 1 Comment

di Raffaele Polo______

É un personaggio al quale noi salentini siamo particolarmente legati, ma di cui conosciamo pochissimo. Tra mito, leggenda e realtà, ecco questo ‘Scanderbeg. Una biografia ritrovata’, a cura di Lucia Nadin (nella foto), per i tipi di Besa (pagine 240  euro 17).

Ed è proprio la curatrice della ricerca che, nella introduzione, specifica quale sia il senso di questo scritto: “Accingendoci a presentare la figura di grande stratega militare e politico quale fu Giorgio Castriota, viene spontanea una riflessione iniziale. Se strabilianti furono le gesta di un personaggio, il meraviglioso finì spesso col prevalere sul vero accaduto, annotava Strabone. E ciò in ogni epoca. Per tutte, basti citare le vicende di Alessandro III di Macedonia, più noto come Alessandro Magno, capace lui stesso di crearsi un’immagine che oggi diremmo mediatica, perché si autoproclamava discendente da un eroe semidio, Achille, da un dio, Eracle, se non anche direttamente da Zeus. La sua vita, interrotta a soli trentadue anni, divenne subito leggenda; la sua strabiliante avventura di eccezionale stratega e uomo d’armi, conquistatore di terre e di immensi imperi, quale quello Persiano, alimentò una sconfinata messe letteraria e figurativa. Il Romanzo di Alessandro per secoli diffuse la sua icona nel mondo, antico e medievale.

È dunque significativo che ancora nel secolo XV, a ricordo di Alessandro Magno, a un grande astro tanto in imprese militari quanto in intelligenza politica, sia stato dato il soprannome con cui è stato presentato al mondo conosciuto: ‘Il nuovo Principe Alessandro’, “Iskander Bey” in lingua turca, “Scanderbeg” in lingua italiana. Si trattò di Giorgio Castriota, Principe di Epiro, quell’Epiro che era stato un tempo compreso nell’antica e ampia area della Macedonia.”

 

In realtà, il lettore si ritrova tra le mani un libro di grande scorrevolezza e dalle argomentazioni interessanti e in qualche modo originali: la biografia del grande condottiero e patriota albanese, scritta nel 1600 da Giancarlo Saraceni, nella splendida Venezia.

Tra le figure più rappresentative del XV secolo, fu Principe albanese e Re d’Epiro, abile condottiero e diplomatico, capace di unire i principati d’Albania e guidare la resistenza contro gli Ottomani. Scanderbeg. Una biografia ritrovata narra di Giorgio Castriota da un punto di vista differente, incentrando il racconto sulle tecniche militari, che gli permisero la vittoria su eserciti molto più potenti del suo. Scanderbeg stratega, un condottiero degno del nome che gli è stato attribuito.

Una biografia ben incastonata in una cornice che nasce da un equilibrato miscuglio tra qualcosa di leggendario e la pura verità, che rasenta la magia. Un testo che testimonia con grande convinzione quanto la storia albanese sia presente in quella veneziana.

 

Category: Cultura, Libri

Comments (1)

Trackback URL | Comments RSS Feed

  1. Congratulazioni alla Prof.ssa Lucia NADIN Veneziana in Albania per mezzo decennio, affascinata dalle Montagne e dal mare d’Albania, nonche’ dal suo piu’ grande Eroe Giorgio Kastriota detto Skanderbeg
    (1405-1468).In attesa di leggere lo straordinario racconto inedito dell’ “Athleta Christi et Defensor fidei”.Basilicata Arbereshe-Edizioni. Il Direttore Responsabile, DmM.

Lascia un commento