CASA LECCE / LA CONFERENZA STAMPA DI LUCIONI

| 14 aprile 2021 | 0 Comments

di Mattia Ala______

Questa mattina ha parlato in conferenza stampa il difensore del Lecce Fabio Lucioni(nella foto).

Il centrale nativo di Terni ha fatto il punto della situazione in casa giallorossa, in vista della sfida delicata di sabato a Vicenza, fondamentale per raggiungere il  sogno della promozione in Serie A.

Vediamo insieme le sue dichiarazioni:

CAMPIONATO 2018-2019: “Questa è una stagione diversa da quella di due anni fa. E’ un campionato particolare, che ovviamente comporta maggiori sforzi. Siamo nella stessa posizione di classifica, con lo stesso vantaggio sulla terza, ma ciò che non deve cambiare in primis  è la voglia di raggiungere il sogno della Serie A”.

 

ABBONDANZA NEL PACCHETTO DIFENSIVO: “Credo che la concorrenza debba essere uno stimolo a lavorare  per non farsi togliere il posto da titolare. Sicuramente, però, la rosa è forte per la categoria, e chiunque  è in grado di fornire un contributo importante”.

 

BIAGIO MECCARIELLO: “Assieme a Biagio ci troviamo a meraviglia, abbiamo già disputato più di 60 gare insieme, è normale che ci sia un feeling maggiore rispetto ad altri, ma siamo una grande rosa costruita per le zone alte della classifica”.

 

CAPITANO: “Sono felice di avere la fascia, avere responsabilità ti aiuta a sentirti al centro del progetto”.

 

MANCOSU: “Ci manca Marco, un giocatore che da tanto alla squadra ed è in grado di spaccare le partite. Anche in attacco, però, abbiamo ottime alternative”.

 

CONSIGLI AI GIOVANI: “Prima di scendere in campo, ripeto sempre ai miei compagni, in particolare ai giovani, di dare alla squadra brillantezza, spensieratezza e di divertirsi. Quando lo abbiamo fatto i risultati sono arrivati”.

 

GOL DI OKOLI(SABATO CONTRO LA SPAL): “Gol di Okoli? Ho sbagliato, nel momento in cui si sono scambiati la traiettoria di corsa, mi sono fatto trovare piatto all’indietro, e non sono riuscito a staccare per evitare il gol di Okoli”.

 

FIORETTO: “Fioretto in caso di A? Stavo pensando di ripetere un’altra pedalata benefica come due anni fa”.

 

STORIA: “Io e i miei compagni vogliamo entrare nella storia di questo club. Vedere il nostro nome associato ad una promozione è una delle cose più belle che ci possa capitare, che magari potremo poi raccontare ai nostri nipotini”.

 

 

Category: Sport

Lascia un commento