IL LECCE SI CONGEDA DAL CAMPIONATO PERDENDO AD EMPOLI: ORA I SALENTINI SONO ATTESI DAI PLAYOFF

| 10 Maggio 2021 | 0 Comments

di Mattia Ala_______

Il Lecce di Corini (nella foto) si congeda dal campionato perdendo 2-1 sotto il sole cocente di  Empoli, e ora si prepara per la semifinale di playoff, in programma il prossimo lunedì.

 

PRIMO TEMPO: Ritmi bassi fino al minuto 17, quando l’Empoli, approfittando di un disimpegno errato di Gallo, ci prova con una doppia conclusione di Bajrami, murata dai giallorossi.

Al minuto 24 arriva il vantaggio dei salentini: HENDERSON  allarga sulla destra dove c’è Paganini, sponda al centro dell’ex Frosinone per Pablo Rodriguez(nella foto) che da due passi trafigge Furlan.

Al minuto 35 secondo squillo dell’Empoli con un destro di Stulac che si spegne sul fondo.

Al minuto 42 altra opportunità per gli azzurri: punizione di Stulac battuta rasoterra per La Mantia, ma il bomber di Marino calcia debole tutto solo davanti a Gabriel.

Sul ribaltamento di fronte successivo, è Rodriguez a sfiorare con un diagonale  la doppietta personale.

Al minuto 44 toscani di nuovo in avanti: cross  di Parisi per la testa di Mancuso, ma Gabriel con un ottimo riflesso respinge.

Finisce così il primo tempo al Castellani.

 

SECONDO TEMPO:

Al minuto 51 pareggio dei padroni di casa con l’ex La Mantia, che non esulta : cross di Sabelli per l’incornata dell’ariete romano che piega le mani a Gabriel. E’ 1-1.

Al minuto 56 ci provano di nuovo gli azzurri: Mancuso ruba palla a Hjulmand a ridosso dell’area, mette in mezzo per Bajrami, ma lo svizzero    colpisce però male.

Due minuti palo del Lecce: Henderson serve Nikolov (nella foto), il macedone lascia partire un sinistro a giro che però si stampa sul montante alla destra di Furlan.

Al minuto 61 altra azione offensiva della squadra allenata da Alessio Dionisi: traversone dalla sinistra di Parisi, che poi uscirà poco dopo a causa di un brutto infortunio, per la girata di Haas, di poco a lato.

Non passano nemmeno dieci minuti che i toscani trovano la via del raddoppio:  il brasiliano Matos semina con grande rapidità la retroguardia avversaria, in particolare Lucioni, e col mancino infila il connazionale Gabriel per il 2-1.

I giallorossi sono ormai in balia degli eventi, e così tra il minuto 80 ed il minuto 85, i vincitori del campionato cadetto sfiorano la marcatura dapprima con Olivieri, e poi con Sabelli, autore di un pregevole coast to coast.

Al minuto 85 sussulto di orgoglio dei salentini con Stepinski(nella foto), il cui colpo di testa si spegne di poco alto sulla traversa.

Prima della fine altra opportunità per l’Empoli nuovamente con  Olivieri, ma non succede nulla.

Finisce così.

 

L’Empoli di Dionisi (nella foto)  che conclude in bellezza questo straordinario torneo in cui si è reso protagonista con la promozione in Serie A, al contrario del Lecce che incappa nella quarta sconfitta in sei partite, in cui ha dilapidato il proprio vantaggio che gli avrebbe permesso di coltivare il sogno della promozione diretta.

Ora i ragazzi di Corini devono necessariamente resettare il tutto, tra poco meno di una settimana comincia la lotteria dei playoff, il sogno è ancora lì, ma per raggiungerlo servirà ben altro atteggiamento…

Category: Sport

Lascia un commento