UOMINI CHE ODIANO LE DONNE

| 22 maggio 2021 | 0 Comments

(e.l.)______Per singolare coincidenza, in concomitanza sono state rese note questa mattina dai Carabinieri del Comando Provinciale di Lecce tre brutte storie accedute nel Salento nelle ultime ore per lo stesso motivo, purtroppo: violenza di genere. Grazie all’introduzione del così detto “codice rosso”,  i responsabili sono stati arrestati (nella foto, l’attore Mychael Niqvist nel film del 2009 “Uomini che odiano le donne” di Niels Arden Oplev)_______

Il primo caso a Ruffano, dove è stato arrestato in flagranza di reato un uomo di 47 anni, con le accuse di lesioni personali, e di violazione di domicilio ai danni delle moglie separata.

Si è introdotto nella sua nuova casa e l’ha aggredita, provocandole lesioni alla nuca e agli arti. Fortunatamente la vittima era riuscita a chiamare i Carabinieri, che sono intervenuti prima che accadesse il peggio.

Il responsabile della violenta aggressione si trova ora ai domiciliari nell’abitazione di un parente, come disposto dall’autorità giudiziaria.

 

 

Il secondo  caso a Torchiarolo, dove i Carabinieri del Comando Stazione di Squinzano, che nei giorni precedenti avevano svolto le indagini, hanno arrestato un uomo come richiesto dal gip del Tribunale di Lecce. Le accuse sono di molestie nei confronti di una donna, con la quale aveva instaurato un rapporto di amicizia, ma che aveva poi preso a perseguitare con continui sms, telefonate di insulti e minacce, provocandole uno stato d’ansia e paura.

Anche per lui, arresti domiciliari.

 

E’ finito invece in carcere, a Borgo San Nicola, a Lecce, il protagonista del terzo caso di questa mattina, un uomo di Ugento, accusato di maltrattamenti in famiglia, lesioni personali e minacce nei confronti della convivente, fra l’altro incinta, e della suocera.

Le ha picchiate provocando loro tumefazioni, ferite e fratture su tutto il corpo.

Anche questa volta l’intervento dei militari è stato provvidenziale, per evitare che accadesse il peggio: sono riusciti a bloccare l’aggressore, in evidente stato di alterzaione psicofisica, dovuto all’assunzione di alcol e droga.

LA RICERCA nei nostri articoli del 19 maggio e del 25 novembre scorsi

SCATTA IL CODICE ROSSO A UGENTO (DUE VOLTE)

“CODICE ROSSO”, UN ANNO DOPO. NELLA GIORNATA CONTRO LA VIOLENZA SULLE DONNE, ECCO IL BILANCIO DELLA POLIZIA DI STATO E LE NUOVE INIZIATIVE

 

Category: Cronaca

Lascia un commento