TENTATIVO DI RAPINA ALL’UFFICIO POSTALE DI VEGLIE

| 2 giugno 2021 | 0 Comments

(e.l.)______Aveva già tentato una rapina nell’ufficio postale del paese nell’ottobre del 2016, ma era fuggito di fronte alla reazione dei dipendenti, ed era stato arrestato poco dopo dai Carabinieri, che lo tenevano d’occhio, per un’altra tentata rapina ad un negozio e per alcuni tentativi di estorsione ai danni di commercianti. Era finito in carcere.

Posto successivamente ai domiciliari, nel maggio del 2019 era evaso, secondo l’accusa, per andare a incendiare un negozio di abbigliamento, versando liquido infiammabile sulla porta di ingresso.

Era poi tornato in libertà, ma è durata poco.

Ieri Vito Frisenda, 24 anni, di Veglie, su disposizione dell’autorità giudiziaria, che ha tenuto conto dei suoi numerosi precedenti, è stato rinchiuso di nuovo nel carcere di Borgo San Nicola

Nel pomeriggio si era presentato nell’ufficio postale (nella foto), ed ha aggredito a mani nude, colpendolo con un pugno, un impiegato che aveva visto maneggiare una certa, corposa quantità di banconote.

Neanche questa volta il colpo gli è riuscito, per la reazione dei colleghi della vittima, e dei presenti nel locale, i quali, insieme, lo hanno immobilizzato e lo hanno trattenuto fino all’arrivo dei Carabinieri.

 

 

Category: Cronaca

Lascia un commento