RINCHIUSO IN CARCERE GIOVANE SENZA FISSA DIMORA ACCUSATO DI UNA LUNGA SERIE DI ATTI TEPPISTICI

| 2 luglio 2021 | 0 Comments

(e.l.)______Danneggiamento aggravato, furto, tentativo di incendio e violazione di domicilio. Sono queste le accuse per cui, sulla base dell’ ordinanza emessa del gip del Tribunale di Lecce (nella foto) è stato portato in carcere Adnam Ibrahim, 36 anni, di nazionalità pakistana, senza fissa dimora.

I fatti contestati sulla base delle indagini degli agenti della Polizia di Stato della Questura di Lecce si riferiscono ai mesi di aprile e maggio scorsi, quando il giovane secondo gli inquirenti provocò diversi incendi e danneggiamenti, prevalentemente nella zona della Stazione Ferroviaria.

In particolare prese di mira un’auto parcheggiata in strada, cassonetti per la raccolta dei rifiuti, un’edicola, la cassetta postale di un condominio.

Di particolare rilevanza l’episodio di via Adriatica, verso Torre Chianca, dell’ 11 maggio, quando due passanti riuscirono a fermarlo e a strappargli di mano l’accendino con cui stava cercando di appiccare il fuoco in un campo adiacente la strada.

Gli vengono contestati anche due tentativi di furto in appartamento.

 

Category: Cronaca

Lascia un commento