CASA LECCE / TOH, CHI SI RIVEDE! STEFANO TRINCHERA E’ IL NUOVO DIRETTORE SPORTIVO DEI GIALLOROSSI

| 28 Luglio 2021 | 0 Comments

(m.a)_________

“Certi amori non finiscono, fanno dei giri immensi e poi ritornano”, sì perché  Stefano Trinchera (a destra nella foto) dopo cinque anni torna in giallorosso nelle vesti di direttore sportivo.

Del resto Pantaleo Corvino da tempo  aveva manifestato il desiderio di essere affiancato da una figura di fiducia, a cui affidare un giorno la sua eredità al Lecce.

Nonostante le smentite di rito, il profilo individuato dal club di via Colonnello Costadura per rimpolpare l’area tecnica  è sempre stato  quello dell’ex dirigente del Cosenza, cercato ad inizio estate dalla Cremonese dopo il divorzio con i “Lupi della Sila”.

Ma chi è Stefano Trinchera? Cerchiamo di tracciarne un profilo:

Classe 1974, nativo di Copertino, dopo una discreta carriera da difensore centrale, che lo ha portato a vestire le maglie di Lecce, Reggiana, Manfredonia, Brindisi,  Giulianova,  nel 2010 intraprende il percorso da direttore sportivo partendo dal Leverano, sua ultima squadra.

Ma sarà solo con la Virtus Francavilla a partire dal 2014 che dimostrerà  le sue grandi doti manageriali-sportive , arrivando in Serie D dall’Eccellenza Pugliese.

Il cammino trionfale con i brindisini non passa inosservato al Lecce, rilevato nel frattempo dalla cordata capitanata da Saverio Sticchi Damiani, che lo contrattualizza per la stagione sportiva 2015-2016.

Annata agrodolce, conclusa con la sconfitta in semifinale playoff  di Lega Pro contro il Foggia, tuttavia in quel campionato nella rosa giallorossa messa in piedi dal direttore di Copertino annoveriamo nomi del calibro di Sasà Caturano, una delle migliori punte della C, prelevato dai “cugini” del Bari, Ciccio Cosenza, l’ex capitano del Vicenza Alessandro Camisa,  e per finire Matteo Pessina, centrocampista offensivo  di grande qualità messosi in mostra negli ultimi campionati Europei con la maglia della Nazionale , ma che all’epoca trovò poco spazio con Asta  prima e Piero  Braglia poi.

Come dicevamo, annata agrodolce per i salentini, rimasti in Serie C, così Trinchera ritorna  a Francavilla Fontana, dove tutto è cominciato.

In effetti, a giudicare dai risultati, possiamo senza ombra di dubbio  definirla la scelta giusta, visto che la società del presidente  Magrì, guidata da   mister  Antonio Calabro, altro salentino doc in rampa di lancio,  si classifica al quinto posto alla fine del campionato 2016-2017.

In quell’anno in biancoazzurro scova in Portogallo   Mbala Nzola, attaccante francese che lo scorso anno, alla sua prima stagione in A a La Spezia, ha messo a segno 11 gol.

Nell’estate del 2017 passa al Cosenza, con cui conquista una promozione in B e due salvezze consecutive nel campionato cadetto,  che gli valgono il premio nel 2019 di miglior direttore sportivo dei cadetti, fino ad arrivare alla retrocessione dello scorso anno.

In rossoblù sotto la sua gestione esplodono top player della categoria quali Garritano, Dermaku, Tutino e Okereke.

Ora è chiamato a consacrarsi definitivamente nella sua Lecce affiancando  Pantaleo Corvino nelle trattative di mercato dei giallorossi.

E se queste sono le premesse, si può davvero sognare un futuro più che florido dalle parti del Via del Mare…

 

 

 

Category: Sport

Lascia un commento