CASA LECCE / PRESENTATO QUESTA MATTINA IL NUOVO DIRETTORE SPORTIVO STEFANO TRINCHERA. ECCO TUTTO QUANTO E’ STATO DETTO IN CONFERENZA STAMPA

| 2 agosto 2021 | 0 Comments

di Mattia Ala_________

Questa mattina il Lecce ha presentato presso lo stadio  Via del Mare il nuovo “vecchio” direttore sportivo Stefano Trinchera (a destra nella foto), già in giallorosso nel 2015.

Vediamo insieme i dettagli della conferenza stampa:

Inizialmente prende la parola il presidente  Saverio Sticchi Damiani: “Oggi è una giornata importante, ritorna a casa Stefano Trinchera, il nostro primo direttore sportivo, al quale ci lega un rapporto di profonda stima e amicizia. Cinque anni fa, dopo una stagione turbolenta, ci lasciammo perché era giusto che Stefano facesse un percorso per crescere e strutturarsi, ma già allora ci dicemmo che un giorno saremmo ritornati. Nel frattempo ha raggiunto risultati importanti, con grande attenzione ai bilanci. Quando lo scorso anno parlai con Corvino, lui mi manifestò la volontà di essere affiancato da un ds.

Ci abbiamo messo un anno per compiere questa scelta, in primo luogo per la nostra volontà di fare con calma, secondo perché era necessario ricostruire il club dalle fondamenta e non c’era il tempo materiale per fare tutto.

Ora abbiamo un direttore dell’area tecnica, un direttore sportivo per la prima squadra ed un direttore tecnico per la Primavera, Gennaro Delvecchio.

A giugno quando Pantaleo mi disse che ormai i tempi erano maturi per la nomina del ds, abbiamo subito pensato a Stefano, il quale però aveva già un accordo con un altro club. Accordo che però ad un certo punto non si è concretizzato, così è ritornata in auge la sua candidatura. Ha firmato un biennale, e il suo contratto ha un orizzonte temporale simile a quello di Corvino e Delvecchio”.

 

AMICHEVOLE INTERNAZIONALE : “Sabato giocheremo un amichevole internazionale con l’Hereenven, prestioso club olandese. Volevamo dare una vetrina internazionale ai ragazzi, che partirà e tornerà in giornata. Prima della gara ci sarà inoltre un incontro fra i dirigenti dei due club. Durante la gara indosseremo una maglia celebrativa, e vi anticipo già da ora, siccome partiremo con un volo charter, che sarà possibile per voi giornalisti venire con noi in Olanda per fare questa esperienza”.

 

STADIO: “Stiamo lavorando per rifare la tribuna stampa e per la costruzione di alcuni Sky Box”.

 

SOCIETA’: “Sinceramente mi hanno dato molto fastidio le voci secondo cui la società lo scorso anno non è voluta salire, o che la stessa non abbia le risorse necessarie per affrontare la B. Da quando abbiamo preso il Lecce abbiamo messo in campo una grande quantità di risorse economiche personali, e mi auguro che questi discorsi vengano stroncati definitivamente”.

 

In seguito è stato il turno di Stefano Trinchera: “Sono felice di essere tornato a Lecce e di lavorare con Corvino. Nella mia prima esperienza  da dirigente la squadra era in C e doveva vincere subito, cosa che non potevo garantire nell’immediato, così ci lasciammo, ma ora sono di nuovo qui e questo ruolo voglio tenermelo stretto. Mercato? Manca poco, abbiamo già una buona struttura di squadra, e ovviamente faremo ancora qualcosa in uscita”.

 

 

Infine le dichiarazioni di Pantaleo Corvino: “Il mio modello ha sempre contemplato un’organizzazione ben precisa, ovvero essere affiancato da un ds. E’ importante che un club cresca attraverso gli uomini, la società, le strutture, il settore giovanile”.

Non vogliamo la A? “Una mentalità insana, non era semplice lo scorso anno arrivare a quattro giornate dalla fine arrivare al secondo posto. Si , è vero, la squadra può essersi sgonfiata, ma la società ha fatto di tutto  per andare in A, per non parlare poi dei 50 milioni che la massima serie offre , a fronte degli otto milioni della B. La A non l’abbiamo sbandierata, ma per quello che avevamo a disposizione abbiamo davvero fatto tanto. E continueremo a fare tanto. Il Salento, se saremo uniti, tornerà ai vertici. E’ una sfida che tutti insieme vogliamo affrontare, con amore e passione”.

Mercato? “Vogliamo un mix di  esperienza e freschezza. Stiamo facendo un buon mercato e proveremo a tenere i più bravi. Se qualche calciatore talentuoso non c’è più è per motivi extracalcistici. Proveremo ad inseguire i nostri obiettivi con grande voglia e determinazione, senza però fare il passo più lungo della gamba”.

 

 

 

Category: Sport

Lascia un commento