FORZA LUPACCHIOTTO! NON MOLLARE!! RIPRENDITI!!!

| 12 Ottobre 2021 | 0 Comments

Riceviamo e volentieri pubblichiamo. Giovanni D’Agata, presidente dell’associazione Sportello dei Diritti, ci manda il seguente comunicato______

Nella serata di ieri, verso le ore 19:00, un automobilista, Mario Congedo, dopo aver notato la sagoma di un lupo sul ciglio della strada provinciale che collega San Cataldo e Frigole, ha immediatamente allertato la centrale del servizio accalappiamento Asl che ha tratto l’animale in salvo e lo ha trasportato presso il Centro Veterinario Lupiae, convenzionato con il CRAS. Sul posto sono intervenuti i carabinieri della stazione forestale e i veterinari della Asl di Lecce.

Nel frattempo in tanti si sono fermati con le auto per capire cosa fosse successo e, vista l’eccezionalità del ritrovamento, sono state scattate decine di foto con i cellulari, foto che sono state postate sui social. L’esemplare giovane che dovrebbe avere sei-sette mesi che si è allontanato dal branco, era stato notato più volte, in diverse occasioni nei giorni precedenti durante le ore notturne, stazionare nella periferia di Lecce alle spalle della Parrocchia di San Massimiliano Kolbe. Al momento del ritrovamento l’animale era riverso per terra, ancora vivo.

È stato quindi trasportato al centro veterinario Lupiae, convenzionato con il Cras di Calimera (centro di recupero fauna selvatica omeoterma). Il veterinario del centro, Gianluca Nocco, insieme con l’equipe clinica ha potuto osservare l’animale e considerare le sue condizioni di salute, sottoponendolo a radiografie e altri esami. Il cucciolo di lupo dovrebbe avere sei-sette mesi, ha riportato la frattura di entrambi i femori e del bacino, oltre a uno pneumotorace. La prognosi è al momento riservata, a causa delle condizioni critiche del lupo: “Non resta che aspettare che il piccolo risponda alle terapie e dia qualche segnale di ripresa”, dicono quindi dal Cras. ______

Post e foto su Facebook di questo pomeriggio del centro SOS FAUNA CALIMERA

È arrivata in serata la telefonata di Mario Congedo, prezioso collaboratore dei nostri centri, che ci segnalava un cucciolo di lupo investito, ma ancora vivo, sul tratto di strada San Cataldo-Frigole.
Tempestivo l’intervento del servizio accalappiamento Asl che ha tratto l’animale in salvo e lo ha trasportato presso il Centro Veterinario Lupiae, convenzionato con il nostro CRAS.
Qui il veterinario del Centro, Gianluca Nocco e l’equipe della clinica hanno sottoposto il lupo a radiografie e altri esami: il lupo potrebbe avere 6-7 mesi, ha riportato la frattura di entrambi i femori e del bacino e uno pneumotorace.
La prognosi, al momento, è riservata a causa delle sue condizioni ancora critiche.
Per ora, quindi, non ci resta che aspettare che il piccolo risponda alle terapie e dia qualche segnale di ripresa.

 ______
AGGIORNAMENTO di mercoledì 13 ottobre ore 11.15

Category: Cronaca, I nostri amici animali, Riceviamo e volentieri pubblichiamo

Lascia un commento