LO SFOGO DI SAVERIO STICCHI DAMIANI. IL PRESIDENTE VORREBBE PIU’ GENTE ALLO STADIO, E POI AMMONISCE I CALCIATORI A NON USARE I SOCIAL A VANVERA

| 2 Novembre 2021 | 0 Comments

(m.a.)______

Dopo la vittoria  contro il Cosenza,  si è presentato in sala stampa il presidente del Lecce Saverio Sticchi Damiani (nella foto).

Essendoci meno tifosi allo stadio in questa prima parte di stagione, il numero uno di via Colonnello Costadura  rimarca l’importanza del sostegno e della vicinanza  alla squadra  da parte dei supporter giallorossi,  esortandoli   ad assistere  numerosi  ai match casalinghi al Via del Mare.

Per incentivare la gente ad andare allo stadio  la società sta pensando ad alcune agevolazioni economiche, anche se al momento non è stato annunciato nulla.

Di seguito le dichiarazioni del presidente: “Ci tenevo a parlare dopo questa partita. Questa squadra va aiutata dal pubblico, io non posso che ringraziare i soliti 5-6  che vengono sempre al Via del Mare.

Questo stadio ora è desolatamente vuoto, non è una sensazione piacevole. Ogni domenica si sente solo la tifoseria ospite, rumorosa e festante, mentre noi ci sentiamo soli. Ho notato una presenza minore in tutti i settori dello stadio, il Lecce merita il sostegno della piazza.

Dopo le partite i ragazzi, soprattutto i nuovi, ci dicono che si sarebbero aspettati un ambiente più caldo con circa ventimila spettatori.

Proveremo a mettere in campo alcune iniziative venendo incontro alle esigenze economiche delle persone, al momento non abbiamo però concordato nulla. Capiamo che i problemi economici, il Green Pass e la mancanza di abbonamenti condizionano, ma sarebbe bello che il Via del Mare tornasse ad essere il Via del Mare che tutti conosciamo“.

 

In seconda battuta Sticchi Damiani si sofferma su un altro argomento di stretta attualità in casa giallorossa, ovvero l’uso improprio dei social da parte di alcuni tesserati del Lecce.

Ecco  le parole del  presidente: “Credo che la società tutta, con l’area tecnica, meriti maggiore fiducia nella gestione dei singoli calciatori. Abbiamo parlato per troppo tempo dei singoli, ma per andare in campo bisogna allenarsi seriamente e comportandosi in maniera adeguata anche al di fuori del terreno di gioco.

Non ci sono sconti per nessuno, c’è totale intransigenza riguardo sull’uso improprio  dei social da parte di alcuni calciatori, che hanno l’obiettivo di lanciare messaggi criptici e destabilizzare l’ambiente. Qualcuno in questa stagione  l’ha imparato o l’ha ereditato da qualcun’altro che era qui lo scorso anno. 

La maggior parte dei giocatori non utilizza questa tecnica, si allenano, giocano e vanno in campo quando lo meritano. Questa regola vale per tutti, e se qualche calciatore paga in termini di multe o scarso minutaggio, il motivo è questo.

La società lo fa malvolentieri, e col rischio di perderci, ma è un passaggio necessario questo soprattutto per una rosa come la nostra composta da molti giovani. Spero che la piazza ci aiuti in questo senso. Bisogna avere comportamenti in linea coi principi del Lecce.

Naturalmente il mercato, mi riferisco a quello in uscita, non sarà condizionato da questo. Il nostro obiettivo è semplicemente indirizzare i giovani sulla retta via, anche con metodi duri. Mi viene da ridere quando sento che siamo noi a indurre a cambiare aria a questi calciatori.

Bisogna avere comportamenti in linea coi principi del club, noi saremo sempre più intransigenti, soprattutto quest’anno che c’è un gruppo meraviglioso. Con i messaggi giusti raggiungeremo il nostro obiettivo, ma serve l’aiuto di tutti. Il Lecce non ha regole differenti da altre società”. ______

LA RICERCA nel nostro articolo immediatamente precedente

CASA LECCE / I COMMENTI DEL POST PARTITA

 

Category: Sport

Lascia un commento