AMICHEVOLE INTERNAZIONALE, LECCE-BOCHUM 2-3. INTANTO IN PORTA E’ ORMAI FATTA PER FALCONE

| 13 Luglio 2022 | 0 Comments

di Mattia Ala ______

Dopo le amichevoli contro Postal Calcio e Rovereto, il Lecce deve arrendersi al cospetto del Bochum, vittorioso 3-2, nel primo test probante di questo pre -campionato. Mister Baroni si aspettava risposte importanti dai suoi, dopo ben 14 giorni di lavoro in quel di Folgaria, e le ha ottenute, nonostante il ko.

Il tecnico fiorentino, nel primo tempo, opta per un 4-3-3 e manda in campo Bleve, Gendrey, Dermaku, Calabresi, Gallo, Gonzalez, Hjulmand, Helgason, Strefezza, Colombo e Listkowski. Nella prima frazione di gioco, terminata 2-1 in favore del Lecce , tra i nuovi innesti spicca Lorenzo Colombo, attaccante scuola Milan, autore di una doppietta, mentre tra i “vecchi” il solito Strefezza, letteralmente devastante sulla fascia destra. Nel secondo tempo i salentini, ritornati sempre in campo con il 4-3-3, ma con interpreti diversi, fra cui Federico Baschirotto, terzino appena rilevato dall’Ascoli.

Il tecnico giallorosso effettua alcune rotazioni per dare spazio ad altri elementi presenti nella sua squadra. Cala leggermente la condizione dei ragazzi di Baroni, che comunque colpiscono un palo e si vedono annullare un gol per fuorigico, così Il Bochun ne approfitta e rimonta, portandosi sul risultato di 3-2. L

a prestazione del Lecce è, però, tutt’altro che negativa.

La squadra, al netto dei carichi di lavoro, che inevitabilmente rendono imballate le gambe dei calciatori, e del calciomercato ancora in corso, comunque dimostra di aver assimilato bene tutto ciò che è stato provato in questi giorni al centro Mauro Manzari di Folgaria. Certamente la Serie A è una bestia diversa, come dice Pantaleo Corvino, per cui sarà necessario lavorare ancora, possibilmente con altri rinforzi, ma la strada intrapresa è quella giusta. Il Lecce scalda i motori, parte oggi la missione salvezza.

INTANTO IN PORTA ARRIVA FALCONE

Intanto, secondo Sportitalia, il Lecce nelle scorse ore avrebbe trovato definitivamente la quadra con la Sampdoria per portare nel Salento l’estremo difensore Wladimiro Falcone. Il duo Corvino-Trinchera ha dovuto lavorare alacremente per superare la concorrenza di numerosi club di A, lo Spezia su tutti, ma alla fine è riuscito a piazzare l’allungo decisivo e consegnerà a Baroni un portiere di livello per affrontare la massima serie.

Il classe 1995, reduce da due ottime stagioni, una in B con la maglia del Cosenza, nella quale si è guadagnato la fama di para rigori, e una in A con la Samp, trovando , però, poco spazio, essendo il secondo di Audero, andrà a raccogliere in giallorosso la pesante eredità di Gabriel, tornato in Brasile al Curitiba. Dunque, manca solo l’annuncio. La porta del club salentino ha un nuovo padrone.

PRIMA DELLA GARA, INOLTRE, HA PARLATO IL PRESIDENTE STICCHI DAMIANI

Prima della partita ha parlato ai canali ufficiali del club il presidente Saverio Sticchi Damiani:

“Ieri ho sentito l’abbraccio forte del Salento. Io sto bene, avevo deciso da tempo deciso di venire qui in ritiro. La magistratura sta facendo il suo lavoro e mi sento assolutamente protetto. Ci tengo, inoltre, a precisare che questo episodio non ha nulla a che fare col calcio. Negli anni ho ricevuto solo affetto, il mio rapporto con il popolo giallorosso non sarà scalfito. Presto potrebbero arrivare due nuovi innesti, mentre riguardo le cessioni di Coda e Lucioni, posso dire che sono in linea con il progetto di ringiovanire la rosa. Anche altre operazioni in uscita mi sembrano mature rispetto a giocatori che non sarebbero protagonisti. Ritiro? La squadra sta lavorando bene e duramente. Campagna abbonamenti? Procede spedita”.

Category: Sport

Lascia un commento