CIAK SI GIRA “La città dei Santi di carta”, PASCAL PEZZUTO RACCONTA LA STORIA DELLA CARTAPESTA LECCESE

| 4 Agosto 2022 | 0 Comments

Riceviamo e volentieri pubblichiamo. La giornalista Daniela Casciaro ci manda il seguente comunicato ______

DIALOGHI SUL SET DEL DOCU-FILM “LA CITTA’ DEI SANTI DI CARTA”

EVENTO PATROCINATO DA MINISTERO DELLA CULTURA E REGIONE PUGLIA

Nella suggestiva cornice di Albano Laziale (Roma) il 3 agosto si è svolto l’evento «Dialoghi sul set» nel campo base (Hotel Villa Altieri) del docufilm lungometraggio «La Città dei Santi di Carta», scritto e diretto dal regista salentino Pascal Pezzuto e prodotto dalla Khàrisma Cineproduzioni.
Alla manifestazione erano presenti, oltre al regista e alla produttrice Anna Murolo, anche il maestro, regista, attore e sceneggiatore italiano Augusto Zucchi (che interpreta Pio XI) e l’ex vicedirettore di Rai 3 Fernando Masullo, passato al mestiere di attore e scritturato come «Cardinale».

I protagonisti hanno raccontato l’esperienza vissuta sul set tra l’1 e il 2 agosto, nel corso dei quali si sono mirabilmente ricostruite le vicende relative all’industria della cartapesta leccese che, accusata di essere materia ignobile e indegna di entrare nella casa di Dio, fu però “assolta” dal Santo Padre.

L’intreccio narrativo coinvolge in pieno la Santa Sede e Pio XI. Il docufilm, è in fase di ultimazione e le riprese finali saranno effettuate nel Salento, e in particolare a Lecce, mettendo in risalto le bellezze della città barocca: questa, tra la fine del 1800 e gli inizi del 1900, grazie alla committenza della Santa Sede, diventò capitale mondiale dell’arte sacra in cartapesta riempiendo le chiese di tutto il mondo di «Santi di carta».

Oscuri intrighi di potere all’interno del Vaticano, lotte fra maestri cartapestai e totale assenza della politica, decretarono il declino di una florida economia, che sarebbe potuta durare fino ai nostri giorni.

L’evento così come la produzione del film sono stati patrocinati dal Ministero della Cultura e dalla Regione Puglia e si avvia a diventare un prodotto per le sale cinematografiche e le Tv.

Category: Cultura, Eventi

Lascia un commento