“Talee 2022” DI PROTESTA E DI PROPOSTA – photogallery

| 21 Novembre 2022 | 0 Comments

Riceviamo e volentieri pubblichiamo. Il Coordinamento per gli Alberi e il Verde Urbano di Lecce ci scrive, allegando la documentazione fotografica che riproduciamo (la talea è il frammento di una pianta appositamente tagliato e sistemato nel terreno o nell’acqua per rigenerare le parti mancanti, dando così vita ad un nuovo esemplare, il più delle volte si tratta di un rametto destinato a radicarsi) ______

Ieri domenica 20 novembre, vigilia della Giornata Nazionale dell’Albero, il Coordinamento per gli Alberi e il Verde Urbano di Lecce ha organizzato “Talee 2022” , presidio per la cura e il contrasto agli abbattimenti degli alberi in città, partecipato durante tutta la mattinata da cittadini e associazioni del territorio sotto l’albero di Phytolacca di via Marconi a Lecce.

L’evento ha portato l’attenzione e la discussione sugli abbattimenti indiscriminati di alberi avvenuti in questi giorni a Lecce e che hanno avuto come apice la distruzione di due palme altissime ed ultracentenarie, collocate nell’area dell’ex Caserma Massa.

Tanti gli interventi da parte di referenti di associazioni del territorio come Forum ambiente e salute, APS rione Santa Rosa, Consulta comunale per l’ambiente, WWF Salento, Comitato Verde Santa Rosa, Lecce di ieri, città di oggi, Adoc, che hanno denunciato l’agire senza criterio e indipendente dai riferimenti normativi nella gestione del verde pubblico e privato cittadino, dovuto principalmente alla mancata adozione da parte del Comune dei tre strumenti previsti dalla legge 10 del 2013: il Censimento, il Regolamento e il Piano del verde urbano.

Tale mancanza pesa sempre di più di anno in anno, impedendo le azioni indispensabili di prevenzione e cura per il mantenimento e implementazione del patrimonio arboreo, come già denunciato dal “Manifesto per gli Alberi e il Verde Urbano di Lecce”, documento tecnico divulgativo a cura del Coordinamento, consegnato al Sindaco e alla giunta assessorile già un anno fa, proprio in occasione della Giornata Nazionale dell’Albero, e di cui si è data lettura pubblica anche in questa ultima manifestazione.

Alcune associazioni hanno presentato poi progetti per la riqualificazione delle aree a verde della città, come ad esempio la proposta dell’APS Rione Santa Rosa di piantumazione delle aiuole di Piazza Indipendenza e della scuola elementare Livio Tempesta, o gli interventi di educazione ambientale e sensibilizzazione nelle scuole a cura di WWF Salento.

La giornata è stata caratterizzata nel complesso da interventi molto diversi, dai contributi poetici e musicali di Sara Campa, Amleto Sozzo e Enrico Petrelli al decalogo scritto dal professore di arboricoltura Francesco Ferrini, docente dell’Università di Firenze, contro la pratica della capitozzatura, letto da Silvia Pedone dottore in Agraria, ai due racconti della tradizione letteraria araba narrati da Samuela Pagani, docente di Lingua e letteratura araba presso Unisalento.

Anche quest’anno Talee ha unito voci, proposte, natura e cultura, protesta e bellezza, portando visioni, teorie e indicazioni pratiche per ridare significato e dignità alla presenza degli alberi in città.

Category: Costume e società, Cronaca, Cultura, Eventi, Politica, Riceviamo e volentieri pubblichiamo

Lascia un commento