RICONOSCIMENTO D’ONORE il Sallentino – SETTIMANA DELLA CULTURA SALENTINA ED EUROMEDITERRANEA

| 4 Settembre 2015 | 0 Comments

Due eventi multipli che si fondono insieme integrandosi e sviluppandosi in diverse iniziative, ciascuna delle quali rappresenta di per sé un evento. Ognuno, considerato nella sua singolarità, di eccellente livello culturale artistico e spettacolare

 Domenica 6 settembre alle ore 20.30, nell’Anfiteatro romano di Lecce, il Gala per la consegna del Premio “Il Sallentino”, una serata di grande cultura in cui si fonderanno lirica, balletto, alta moda e ospiti d’onore

 Tornano anche quest’anno i due eventi fiore all’occhiello della cultura salentina. Nonostante ad oggi siano state realizzate soltanto undici edizioni, la “Settimana della Cultura Salentina ed Euromediterranea” ha raggiunto livelli di eccellenza obiettivamente lusinghieri, con notorietà e considerazione di grande positività riscontrati ben oltre i confini regionali, sia a livello nazionale che internazionale e con l’affermazione del suo ruolo di primo piano per la Cultura in Terra d’OtrantolA TERRA FRA I DUE MARI – insieme  all’alto  prestigio  che viene unanimemente accreditato all’ambìto ed esclusivo Riconoscimento e all’autorevolezza dei Premi collaterali.

 

A tal proposito, particolarmente importanti e significativi sono il telegramma dell’ex Presidente della Repubblica, On. Giorgio Napolitano, che scrive “Il Presidente della Repubblica esprime apprezzamento agli organizzatori che con il loro concreto impegno concorrono a valorizzare, in un contesto attento alle altre culture del mondo mediterraneo, lo straordinario patrimonio ambientale e artistico del Salento, le ricche tradizioni di questa terra e la produttiva attività, nei diversi campi della vita economica e sociale, dei suoi abitanti. L’iniziativa “attraverso la valorizzazione del prezioso patrimonio culturale e artistico di Terra d’Otranto, contribuisce a promuovere lo sviluppo culturale, economico e sociale del territorio” e la lettera con la quale il Ministero della Istruzione, dell’Università  e  della Ricerca comunica che “si ritiene  che l’iniziativa sia  meritevole  di  considerazione, in quanto  finalizzata alla valorizzazione e  promozione dell’identità culturale e delle varie realtà del Salento, che rappresentano obiettivi di rilevante interesse anche per l’attività formativa delle istituzioni scolastiche”.

RISORSA CULTURALE D’ECCELLENZA

Mission e Obiettivi

volano per lo sviluppo economico e sociale del grande salento

 L’evento, certamente, comunica il territorio e le sue risorse, realizzando un efficace strumento di  marketing territoriale, di riscoperta, valorizzazione e promozione della identità culturale, del patrimonio e delle risorse salentine.

Propone un confronto fra culture diverse, differenti esperienze e percorsi artistici e intellettuali; mondi apparentemente autonomi ma di fatto legati da profonde relazioni: generi, autori ed esperienze diversi che dialogano fra loro e promuovono una crescita della conoscenza.

Valorizza, in un contesto attento alle altre culture del mondo mediterraneo, lo straordinario patrimonio ambientale e artistico del Salento, le ricche tradizioni di questa terra e la produttiva attività, nei diversi campi della vita economica e sociale, dei suoi abitanti. L’iniziativa “attraverso la valorizzazione del prezioso patrimonio culturale e artistico di Terra d’Otranto, contribuisce a promuovere lo sviluppo culturale, economico e sociale del territorio

Coniuga la cultura, le arti e lo spettacolo al turismo, alla salva-guardia e alla valorizzazione dei beni culturali, artistici, monumen-tali, archeologici, architettonici, ambientali, delle specificità storiche, della memoria, delle testimonianze civili, delle tradizioni popolari e delle attività produttive del territorio.

Vanta l’adesione ed il coinvolgimento di tantissime eminenti Personalità di primo piano della cultura, della economia, delle arti e dello spettacolo che  collaborano nell’organizzazione e sono  presenti nelle  commissioni che lo presiedono e lo caratterizzano quale risorsa di qualità dell’area salentina, intesa  nella  sua più vasta estensione tradizionale: a sud del golfo di Taranto, l’antica Terra d’ Otranto, comprendente, quindi, oltre Lecce e la sua provincia anche i territori di Brindisi e Taranto, il “GRANDE SALENTO”.

Senza dubbio, contribuisce allo sviluppo di una identità collettiva e costituisce, al contempo, una importante rassegna di valorizzazione e promozione delle risorse emergenti nel campo culturale e artistico, alle quali fornisce l’occasione per farsi cono-scere ed apprezzare, non solo localmente ma anche a livello nazionale ed internazionale, con la concreta opportunità di inserimento nei circuiti che possono rappresentare anche il meritato e agognato  sbocco pro-fessionale.

Con  il  conferimento  dei prestigiosi Riconoscimenti de  il  Sallentino, d’onore, particolari e honoris causa,  vengono considerate e coinvolte Personalità di grande rilievo regionale,  nazionale ed  in-ternazionale  indipendentemente dalla loro appartenenza  geografica  mentre   con  le  sezioni  della  Settimana  della Cultura   Salentina   ed   Euromediterranea  vengono  proposte  e valorizzate le  migliori  promesse del  territorio, insieme a loro colleghi già conosciuti ed affermati, anche in altri ambiti territoriali.                                                                

Si realizza, così, una importante interazione fra le eccellenze e i partecipanti delle diverse discipline della cultura e delle arti e si attiva, quindi, un formidabile veicolo di sostegno, valorizzazione e promozione delle risorse emergenti e dei nuovi talenti dell’area salentina.

La diffusione radio e internet di tutte le fasi  dell’ evento è una caratteristica  distintiva  che  lo  proietta  in  tempo  reale nel Salento ed in tutti i Paesi del mondo, assicurando a  tutti i  partecipanti  una conoscenza ed una considerazione locale ed extraterritoriale che, indubbiamente, realizzano un notevole ed esclusivo patrimonio di opportunità.

La cittadinanza culturale onoraria

 Il Riconoscimento d’Onore

seleziona personalità dalle indiscutibili qualità culturali che si distinguono in ogni campo di attività e che abbiano proposto la “cultura salento” all’attenzione nazionale ed internazionale

 

Dona prestigio a quanti, salentini e non, hanno rappresentato un valore aggiunto per la Terra d’Otranto, avendo concretamente contribuito al suo sviluppo e proposto la sua Cultura all’attenzione nazionale ed internazionale e a Personalità con meriti di grande rilievo nazionale ed internazionale indipendentemente dalla loro appartenenza geografica.

Per ogni campo vengono considerate le diverse discipline, con l’individuazione dei candidati ed il conferimento di riconoscimenti d’onore e particolari.

Il Riconoscimento d’Onore viene conferito a salentini che sicuramente e rilevantemente si distinguono nei diversi campi di attività o anche a non salentini che abbiano, comunque, proposto la “Cultura Salento” all’attenzione nazionale ed internazionale, promuovendo il territorio con le sue espressioni di eccellente positività.

Il Riconoscimento Particolare viene conferito a salentini e a non salentini che abbiano, comunque, operato in modo da proporre il Salento, la sua Cultura e i suoi bisogni all’attenzione nazionale ed internazionale.

Il Sallentino doc honoris causa viene conferito nei diversi campi di attività a Personalità di alto rilievo regionale, nazionale ed internazionale che non hanno avuto i natali o le origini nel Salento e non  sono direttamente collegate alla sua Cultura ma che, certamente, gli avrebbero dato lustro se li avessero avuti. Per le loro indiscutibili qualità vengono insignite del titolo di Sallentino doc, la cittadinanza culturale onoraria di Terra d’Otranto.

 

 

Gli autorevoli Premi speciali “Terra d’Otranto” e “il Moscone” intendono valorizzare e promuovere gli Amministratori locali, le risorse umane della comunicazione e della ricerca.

 

 

Sallentini d’Onore

 

Fra gli altri, sono stati insigniti del prestigioso ed esclusivo Riconoscimento protagonisti di primissimo piano nazionale ed internazionale nei diversi campi di attività. Capi di Stato come il Presidente della Repubblica Italiana GIORGIO NAPOLITANO e il Presidente del Consiglio dei Ministri di Albania SALI BERISHA; Ministri come MASSIMO D’ALEMA, PAOLO DE CASTRO, ANGELINO ALFANO; il Presidente del Senato della Repubblica RENATO SCHIFANI; il Presidente della Regione Puglia NICHI VENDOLA; il Sindaco di Corfù GHIANNIS TREPEKLIS; altissimi esponenti della diplomazia italiana come gli Ambasciatori negli USA SERGIO VENTO e GIOVANNI CASTELLANETA; il Cardinale SALVATORE DE GIORGI; il Vescovo MARCELLO SEMERARO; DOMENICO UMBERTO D’AMBROSIO, Arcivescovo metropolita; Imprenditori di rilievo come ANGELO MACI, Presidente di “Cantine Due Palme”, esempio eccellente per l’economia salentina; grandi Artisti come il M° ROBERTO CAPPELLO, direttore del Conservatorio di Parma, pianista ai vertici del concertismo mondiale, il M° ANGELO FILOMENO, massimo riferimento dell’arte visiva internazionale e della Biennale di Venezia nonché stimato costumista di Broadway, il regista EDOARDO WINSPEARE ed il compositore GUIDO MARIA FERILLI; Scrittori come ANTONIO CAPRARICA, ANNA MARIA BERNARDINI DE PACE, e FRANCESCO RIZZI; Scienziati come ROBERTO CINGOLANI, ALESSANDRO SANNINO, SILVANO MARCHIORI, PIERLUIGI STEFANO, cardiochirurgo, direttore divisione di cardiochirurgia az. Ospedaliera Universitaria “Careggi” di Firenze, GIAMPIERO ESPOSITO, cardiochirurgo, direttore dipartimento di chirurgia cardiovascolare delle cliniche “Humanitas Gavazzeni” di Bergamo, l’archeologo di fama mondiale FRANCESCO D’ANDRIA; Letterati come MARIO MARTI, ANTONIO MANGIONE, DONATO VALLI e GINO RIZZO..

 

 

il Sallentino negli Stati Uniti d’America

 

L’ambasciatore culturale di TERRA D’OTRANTO, nel suo intento di costruire rapporti privilegiati con Personalità che possono contribuire concretamente a promuovere il territorio salentino e la sua economia, ha attraversato due volte l’oceano per riconoscere a Personalità di primissimo piano il loro prezioso impegno nella promozione del “Sistema Italia” negli Stati Uniti d’America, nostro fondamentale partner commerciale e nei costanti rapporti intrattenuti con la comunità italiana e con quella di origine italiana.

La prima volta fu il 22 settembre 2005 all’Istituto Italiano di Cultura di New York, quando l’allora Sindaco di Lecce, Adriana Poli Bortone, a capo della delegazione dell’allora “Città Salento”, progetto precursore del “Grande Salento” di oggi, consegnò il Riconoscimento d’Onore per la Cooperazione all’Ambasciatore italiano SERGIO VENTO.

Il 24 giugno 2008 di nuovo in USA, all’Ambasciata italiana di Washington, dove una delegazione con la rappresentanza istituzionale delle Province, dei Comuni di Lecce, Brindisi, Taranto ed altri consegnò il Riconoscimento d’onore per la Cooperazione all’Ambasciatore GIOVANNI CASTELLANETA, prestigioso diplomatico di Gravina di Puglia già insignito del PREMIO MIAMI e della LEGION D’ONORE.

I due “Sallentini” al vertice della diplomazia italiana manifestarono grande entusiasmo alla comunicazione dell’intenzione del conferimento alle loro Persone, dichiarandosi “orgogliosi di ricevere l’ambìto Riconoscimento della meravigliosa Terra d’Otranto”. La consegna dell’esclusivo riconoscimento fu anche l’occasione per affrontare tematiche legate alle iniziative da attivare per incrementare la distribuzione delle nostre tipicità agroalimentari ed enogastronomiche d’eccellenza in USA.

 

 

Premio Terra d’Otranto

 

VIENE CONFERITO AGLI AMMINISTRATORI LOCALI CHE HANNO BEN OPERATO SUL LORO TERRITORIO NEL CAMPO DEI BENI CULTURALI E AMBIENTALI E PER LA PROMOZIONE DELLE RISORSE UMANE

 

Nelle diverse edizioni è stato conferito a On. DOMENICO MENNITTI, Sindaco di Brindisi; IPPAZIO STEFANO, Sindaco di Taranto; VITTORIO POTI’, Sindaco di Melendugno, SERGIO BLASI, Sindaco di Melpignano; LUIGI MAZZEI, Assessore di Martano; On. ANTONIO LIA, Sindaco di Specchia, On. GAETANO GORGONI, Sindaco di Cavallino; On. ADRIANA POLI BORTONE, Sindaco di Lecce; ADA FIORE, Sindaco di Corigliano d’Otranto, ANDREA GUIDO e ATTILIO MONOSI, Assessori di Lecce.

 

Premio di giornalismo ”il Moscone”

 

INTENDE VALORIZZARE E PROMUOVERE LE RISORSE UMANE DELLA COMUNICAZIONE, PARTICOLARMENTE QUANTI SI DISTINGUONO NELL’IMPEGNO DI VALORIZZAZIONE E PROMOZIONE DELLA TERRA SALENTINA NEI VARI ASPETTI DELLA SUA CULTURA

 

Hanno ricevuto l’autorevole Premio Speciale i Giornalisti: MARILU’ LUCREZIO, inviata RAI; ADELMO GAETANI, Consigliere nazionale dell’Ordine dei giornalisti e editorialista del Nuovo Quotidiano di Puglia; CARLO BOLLINO, Direttore de La Gazzetta del Mezzogiorno; ANGELO MARIA PERRINO, Direttore di Affari italiani e Editore; ATTILIO ROMITA e MAURO GILIBERTI Giornalisti RAI.

 

 

Valorizzazione e promozione delle

risorse del territorio

 

 

Settimana della Cultura

Salentina ed Euromediterranea

 

l’affermazione del ruolo di primo piano della cultura di terra  d’otranto

 

 

  Nei diversi settori di attività interessati impegna direttamente gli operatori delle realtà socio-culturali, artistiche, economiche e produttive, insieme ai tantissimi ospiti delle diverse discipline della cultura, delle arti e dello spettacolo che, quotidianamente per sette giorni,   propongono argomentazioni ed inter-pretazioni sempre di grande interesse e di altissimo gradimento che richiamano e coinvolgono un pubblico vastissimo, fortemente motivato ed eterogeneo, rappresentativo delle diverse generazioni e dei diversi segmenti sociali della  comunità, sia salentini che forestieri, sempre numerosissimi nel periodo considerato in città e nel Salento.

L’arredamento nella più alta perfezione dello stile e del buon gusto; l’abbigliamento nella più fine e scrupolosa classe ed eleganza; l’alta moda nelle espressioni più rappresentative del-l’arte sartoriale e della originalità creativa degli stilisti; l’ar-tigianato con i semplici ma preziosi oggetti che ricalcano le radici dell’identità culturale; opere di pittura, scultura, grafica, disegno e fotografia che riescono a rivelare le vere emozioni racchiuse negli occhi, nei sorrisi, nel pianto e nelle gioie di ognuno; nuove forme espressive; la musica vissuta come canti, danza e comunicazione; la cultura, l’editoria, i libri, la poesia, i servizi giornalistici, i programmi radiotelevisivi, il teatro, il cinema, i video, le problema-tiche sociali, la creatività,  il talento, l’intraprendenza e la profes-sionalità, l’arte culinaria rappresentata nelle sue diverse forme e nei gustosi sapori, i prodotti tipici e i frutti della terra.

Pone le premesse non solo alla concreta possibilità di rivivere emotivamente le radici dell’identità culturale della “TERRA FRA I DUE MARI” bensì anche all’opportunità per il turista/emigrato di “integrarsi” ed “assaporare” tutte le sue tipicità, promuovendo nel contempo l’integrazione sociale  ed  il  dialogo interculturale.

Le sette giornate di programmazione sviluppano diverse iniziative, ciascuna delle quali rappresenta di per sé un evento. Ognuno, considerato nella sua singolarità, di eccellente livello culturale, artistico e spettacolare.

GRANDI EVENTI DI SPETTACOLO con DANZA, TEATRO, POESIA, CINEMA, MODA, BELLEZZA, CIBO, CANTO e MUSICA.

CONCERTI vocali e strumentali dei diversi generi, dalla lirica al jazz, dalla classica al pop, dalla sinfonica al rock, dalla antica alla popolare salentina, tenuti ogni giorno con più proposte nella  stessa  serata  e si sviluppa con la programmazione di rappresenta-zioni, scelte  anche fra le  migliori realtà  salentine, che  consentono produzioni di altissimo livello artistico e spettacolare.

CONVEGNI di alto valore culturale e scientifico con relatori di rilievo regionale, nazionale e internazionale su tematiche che investono il Salento nel contesto nazionale ed internazionale, in particolare europeo e mediterraneo.

DIBATTITI, WORKSHOP e INCONTRI CULTURALI con la partecipazione di docenti dell’Università del Salento, di Atenei italiani e di altri Paesi dell’area Euromediterranea, di autorevoli esperti nelle diverse tematiche affrontate, insieme ai rappresentanti delle Istituzioni e degli Enti territoriali, ai maggiori esponenti del-l’Imprenditoria di Terra d’Otranto e delle più rappresentative Associazioni di categoria.

Sono anche pubblicati/diffusi in diretta radio e internet e vengono replicati con una programmazione in diverse parti, pubblicizzate e annunciate per  favorirne l’ascolto, su Radio Queen Italia, Queen Hit Radio e sul sito www.radioqueen.it che mette in rete la programmazione delle due emittenti. Restano memorizzati sul sito www.ilsallentino.com per chiunque voglia ascoltarli on demand; interessano, quindi, ambiti territoriali più ampi e consentono la fruizione sovraregionale ed in tutti i Paesi del mondo.

Presentazioni di libri e incontri con autori ed editori,  letture, commenti, recensioni e testimonianze.

esposizioni storico-documentarie e tematiche sulle radici, la storia e le tradizioni del territorio, dei suoi rapporti con le altre culture e civiltà, sulle sue realtà economiche e produttive.

Mostre e gallerie d’arte contemporanea.

SPAZI ESPOSITIVI delle Imprese del territorio, con dimostrazione delle loro produzioni e con degustazione delle tipicità agroalimentari ed enogastronomiche accompagnate da espressioni di arte culinaria: la prestigiosa vetrina nel cuore del barocco fra eventi di cultura, musica e spettacolo per protagonisti che meritano di essere proiettati al centro dell’attenzione e di proporsi ad un pubblico vastissimo di residenti e turisti.

Iniziative di sostegno, valorizzazione e promozione delle risorse emergenti e dei nuovi talenti del territorio con premi e attestazioni per esaltare le eccellenze nelle diverse discipline e i nuovi linguaggi artistici e culturali.

Category: Cultura

About the Author ()

Lascia un commento