NASCONDEVANO NELL’ AUTO UN’ ARMA DA GUERRA, ARRESTATI TRE GIOVANI DI COPERTINO

| 18 Aprile 2015 | 0 Comments

(t.l.)_______Questa mattina i carabinieri di Copertino hanno arrestato in flagranza di reato tre ragazzi per il reato di detenzione di arma da guerra ed arma clandestina e relativo munizionamento.

Si tratta di Giovanni Savina, 19 anni, Costica Brinzoi, 20 anni, cittadino romeno, e Gianmarco Calcagnile, 27 anni, tutti e tre di Copertino.

Nella mattinata odierna, sulla via che da Copertino si dirige verso Sant’Isidoro, i militari della Tenenza di Copertino, nel corso di un servizio di controllo del territorio, hanno visto muoversi a velocità sostenuta la Lancia Y con a bordo i tre ragazzi e hanno deciso quindi di procedere al fermo dell’autovettura.

Immediatamente riconosciuti dai militari, in quanto già noti alle Forze dell’Ordine per precedenti attività illecite, in particolare diversi reati contro il patrimonio (furti e rapine) i tre hanno iniziato a dimostrare un eccessivo nervosismo che ha portato i carabinieri ad effettuare una perquisizione personale e veicolare.

Sul fondo del sedile, lato passeggero, in un doppio fondo all’uopo realizzato, i Carabinieri hanno trovato una pistola semiautomatica di costruzione cecoslovacca, calibro 9 parabellum, con matricola abrasa. L’arma aveva il colpo in canna ed il caricatore con 10 proiettili.

Immediatamente condotti in caserma i tre ragazzi sono stati tratti in arresto per il reato di detenzione abusiva di arma da guerra (le armi calibro 9 parabellum sono quasi tutte rientranti in questa categoria) e arma clandestina ed alterata (per via della matricola abrasa). Sono stati condotti, dopo gli accertamenti di rito, presso la Casa Circondariale di Lecce.

Indagini sono in corso al fine di capire perché i tre giovani stessero circolando a quell’ora con quell’arma in macchina, mentre approfonditi accertamenti tecnici, balistici e scientifici verranno effettuati dagli uomini dell’Arma sulla pistola sequestrata, al fine di verificare se sia stata impiegata in precedenti atti criminosi.

 

 

 

 

Category: Cronaca

Lascia un commento