ODIOSA TRUFFA AI DANNI DI UNA SIGNORA LECCESE, ALLA QUALE UN’ AGENZIA DI ROVIGO AVEVA PROMESSO LAVORO DOPO IL CORSO A PAGAMENTO

| 28 maggio 2015 | 0 Comments

(t.l.)______Una delle tipologie più odiose di truffa è quella messa in atto, purtroppo, con una certa frequenza, ai danni di chi cerca lavoro, che si ritrova illuso, sempre disoccupato e pure senza quel po’ di soldi che gli era rimasto.

Questa volta almeno il responsabile è stato individuato e denunciato.

Una signora di 56 anni, divorziata e disoccupata, con un figlio a carico, alla ricerca di un lavoro, si è imbattuta in un annuncio su internet nel quale un’agenzia formativa con sede a Rovigo organizzava dei corsi di pasticceria artigianale collegati ad una serie di pasticcerie convenzionate. Allettata dalla prospettiva di un’eventuale occupazione nel settore, l’aspirante pasticciera concludeva un contratto il 3 ottobre 2012 pagando 1.650 euro in 10 rate, più 150 euro d’iscrizione al corso, e riceveva regolarmente testi e riviste per la preparazione teorica al termine della quale effettua una prova d’esame on line .

Superata la parte teorica , il contratto prevedeva l’esecuzione della fase pratica presso una pasticceria convenzionata: cosa che non si è mai verificata, perché quelle indicate dall’ organizzazione non si dimostravano disponibili.

Dal canto suo l’ agenzia si rifiutava di rimborsare dei soldi spesi la signora alla quale aveva promesso un lavoro.

Da qui l’ intervento della Questura di Lecce, che ha identificato e denunciato il titolare della sedicente agenzia formativa.

 

 

Category: Cronaca

Lascia un commento