IL VOLO FA RITARDO? E LA COMPAGNIA PAGA

| 11 giugno 2015 | 0 Comments

Riceviamo e volentieri pubblichiamo. Il presidente dell’ associazione ‘Codici’ Stefano Gallotta (nella foto) ci scrive______

Il volo Ryanair FR8829 Venezia (Treviso) – Brindisi del 03.03.2015 era giunto a destinazione con circa cinque ore di ritardo rispetto all’orario preventivato, ma la compagnia low-cost irlandese gli aveva inoltrato una e-mail negando ogni responsabilità per l’accaduto e così rifiutando di corrispondergli l’indennizzo di Euro 250,00 dovuto per legge.

Così il signor F.V., di anni 69, residente a Novoli, si era rivolto a Codici Lecce per denunziare l’episodio e ottenere giustizia per i disagi sopportati nell’occasione.

A seguito dell’intervento stragiudiziale di Codici Lecce, la Ryanair ha riconosciuto al passeggero vittima del prolungato ritardo aereo l’indennizzo di Euro 250,00, come da Regolamento CE n. 261/2004, ai sensi del quale i vettori sono tenuti a corrispondere una compensazione pecuniaria ai passeggeri in caso di cancellazione di un volo o di arrivo a destinazione con oltre tre ore di ritardo, compensazione che varia da 250 e 600 euro in base alla lunghezza della tratta aerea.

Il vettore aereo è esonerato solo ove dimostri che il ritardo sia imputabile a circostanze eccezionali, ossia ad eventi che non si sarebbero comunque potuti evitare anche se fossero state adottate tutte le misure opportune, ma nel caso di specie risulta evidente che a determinare il ritardo non abbia concorso alcun evento straordinario.

Tutta via troppo spesso le compagnie aeree tentano di deflazionare le legittime istanze indennitarie dei passeggeri adducendo, a giustificazione dei disagi da questi sopportati, la sussistenza di circostanze straordinarie che, alla resa dei conti, nulla hanno a che fare con l’imprevedibilità e l’eccezionalità dell’evento: tali circostanze esimenti devono però essere realmente eccezionali e non ridursi a un agevole escamotage per aggirare le sanzioni pecuniarie previste dalla legge.

Codici Lecce (codici.lecce@codici.org – tel/fax 0832.391840) resta a disposizione degli interessati per ogni consulenza e chiarimento su come ottenere i dovuti risarcimenti contrattuali ed extracontrattuali per gli utenti del traffico aereo.

 

 

 

 

Category: Riceviamo e volentieri pubblichiamo

Lascia un commento