IL SINDACO DI SAN DONATO EZIO CONTE AGGREDITO PER STRADA DA UN DISOCCUPATO

| 18 Agosto 2015 | 2 Comments

Ieri nella prima serata Ezio Conte, sindaco di San Donato, ha subito un’aggressione da parte di un giovane disoccupato dopo che era appena uscito da un bar.
Sembra che il giovane si sia rivolto più volte all’amministratore chiedendo un posto di lavoro.
Il sindaco gli aveva spiegato che il Comune poteva fare ben poco. A questo punto il disoccupato si è lanciato come una furia contro il primo cittadino, ferendolo ripetutamente in più parti del corpo con schiaffi, pugni e calci.
Si è reso necessario trasportare d’urgenza Ezio Conte in ospedale dove i sanitari  gli hanno prestato le prime cure, riscontrando abrasioni e contusioni.
I carabinieri della vicina stazione di San Cesario sono prontamente intervenuti raccogliendo le testimonianze di quanti avevano assistito alla scena.
L’aggressore è stato fermato poco dopo.
Ora al di là delle simpatie politiche, che ognuno può avere,  dispiace dover registrare che un sindaco alla mano come Ezio Conte, che come ognuno di noi avrà mille difetti, ma che certamente non mantiene le distanze dai cittadini, come invece accade in tanti comuni della nostra provincia, poi debba subire questi affronti e queste violenze.

Category: Costume e società

Comments (2)

Trackback URL | Comments RSS Feed

  1. redazione ha detto:

    Esprimo la mia totale solidarietà e tutta la mia preoccupazione per la vile aggressione subita dal sindaco di San Donato di Lecce, Ezio Conte, che ha dovuto ricorrere alle cure ospedaliere a causa della violenza provocata da un disoccupato fuori di testa.
    L’amico Conte non è il primo amministratore salentino che, negli ultimi tempi, subisce aggressioni di questo tipo. In un momento di profonda crisi come questa i sindaci e i rappresentanti comunali sono i primi bersagli verso i quali si scaglia la sofferenza e la disperazione della gente, ma è chiaro che nonostante l’instancabile attività delle forze dell’ordine si pone un problema di sicurezza che andrebbe affrontato in maniera più organica e con la sinergia di tutte quelle forze politico-istituzionali presenti sul territorio.
    Saverio Congedo

  2. redazione ha detto:

    “Esprimo la mia piena solidarietà all’amico e collega Ezio Conte vittima di una inspiegabile e ingiustificabile aggressione. Purtroppo non è il primo episodio del genere che avviene ai danni dei sindaci, mai come in questo momento primo bersaglio del malcontento generale legato ad una difficile situazione socio-economica.
    Il mio auspicio è che quanto avvenuto ieri sera non scoraggi l’impegno e l’azione politico-amministrativa del sindaco al quale auguro al più presto una completa guarigione”.
    Paolo Perrone

Lascia un commento