SESTA EDIZIONE DEL RALLY DEI 5 COMUNI – SESTA TAPPA

| 30 agosto 2015 | 0 Comments

Miggiano (LE), 30 agosto 2015 – Al quartiere fieristico di Miggiano (LE) si è appena conclusa la sesta edizione del Rally dei 5 Comuni, sesta tappa del TRN ACI Sport di quinta zona.

 

Confermando i pronostici della vigilia, ma dopo una gara tutt’altro che scontata, l’equipaggio salentino composto da Francesco Rizzello e Fernando Sorano, a bordo della Peugeot 208 R5 portacolori della Casarano Rally Team, ha percorso le 8 Prove Speciali in programma con un tempo di 46’20”8 aggiudicandosi per la quarta volta la competizione organizzata dalla Scuderia Salento Motor Sport (con i patrocini di Regione Puglia, Comune di Miggiano, Unione dei Comuni Terra di Leuca bis).

 

Con un distacco di 2’19”8, hanno ottenuto un importante secondo posto, ai fini della classifica del TRN, i foggiani Giuseppe Bergantino e Massimo Sansone (Peugeot 207 S2000 New Jolly Motors), sempre all’inseguimento dei salentini, con la vittoria di una Prova Speciale all’attivo e, nel finale, il rischio di compromettere il risultato a causa di una foratura proprio nell’ultima PS “Fontanelle”.

 

E’ stata serrata anche la lotta per il terzo gradino del podio, solo nel finale aggiudicato da Albino Pepe, in coppia con Davide Rizzo (Lancer Evo 9 N4), sul compagno di scuderia (Salento Motor Sport) Mauro Adamuccio con Riccardo Milello alle note su Peugeot 207 S2000, e sui fratelli Claudio e Fabrizio D’Amico (Lancia Delta A8 per la Colombi Racing).

 

La giornata di prove inizia con Rizzello e Sorano determinati a consolidare la leadership conquistata nella doppia Prova Speciale in notturna di ieri sera: sempre al comando, sono primi in 4 prove su 4, nonostante nella PS 4 “Fontanelle” abbiano perso una manciata di secondi per lo spegnimento della vettura, mentre i loro diretti rivali, Bergantino e Sansone, dichiarano di “non trovarsi a proprio agio” sul percorso di Specchia, uno dei tracciati storici, di gran fascino ma anche complicati del panorama rallystico pugliese. Nella PS 4 Adamuccio incassa una penalità che mette in discussione la scalata al podio. L’equipaggio composto da Gabriele Passaseo e Pasquale Fiorito (Peugeot 207 S2000) si affaccia verso la zona alta della classifica, leggermente frenato dallo spegnimento del motore. Albino Pepe e Davide Rizzo (Lancer Evo IX, N4, Salento MotorSport) si trovano ad affrontare problemi al cambio e alla frizione mentre sono al terzo posto.

 

Nel secondo passaggio della PS “Madonnina”, Rizzello arriva lungo per un problema agli pneumatici, perdendo secondi preziosi dopo un momento di suspance. Bergantino vince la PS 5 “Madonnina”. Non riuscirà però a sfruttare l’occasione di sorpassare il leader per noie alla vettura nella successiva PS “Fontanelle”. I fratelli Claudio e Fabrizio D’Amico (Lancia Delta A8, Colombi Racing) agguantano il virtuale podio sorpassando Pepe e Rizzo, che continuano ad avere problemi al cambio. Adamuccio e Milello sono in rimonta.

 

Nell’ultima tornata, con Rizzello sempre in testa, la PS “Fontanelle” si rivela determinante per l’assegnazione del terzo posto: in meno di 4” ci sono in lizza Adamuccio, D’Amico e Pepe. D’Amico, che già dalla PS 7 corre senza la prima marcia, ha difficoltà a restare in gioco, mentre Adamuccio vede sfumare il podio tradito dal motore in ebollizione. Pepe, malgrado le difficoltà con il cambio, conquista la terza piazza. Per Bergantino, ad un passo dal secondo posto che equivale a punti preziosi in chiave classifica del TRN, arriva un ultimo ostacolo imprevisto, la foratura di uno pneumatico, fortunatamente per lui senza conseguenze.

 

Il prossimo appuntamento con il TRN ACI 5a zona è in programma il 20 settembre prossimo, con il 2° Rally di “Roma Capitale”.

 

 

ASSOLUTA: 1. RIZZELLO-SORANO (PEUGEOT 208) in 46’20”8; 2. BERGANTINO-SANSONE (PEUGEOT 207 S2000) a 2’19”8; 3. PEPE-RIZZO (LANCER EVO 9) a 3’08”9; 4. D’AMICO-D’AMICO (LANCIA DELTA) a 3’32”5; 5. PASSASEO-FIORITO (PEUGEOT 207 S2000) a 3’50”7; 6. ASCALONE-ASCALONE (RENAULT CLIO RS LIGHT) a 4’15”; 7. MARTINA-MEMMI (RENAULT CLIO RS) a 4’41”3; 8. ADAMUCCIO-MILELLO (PEUGEOT 207 S2000) a 5’14”5; 9. GARZIA-LONGO (PEUGEOT 106) a 5’25”2; 10. CIPOLLA-MARGIOTTA (RENAULT CLIO RS LIGHT) a 7’28”1; 11. LIGUORI-LIGUORI (RENAULT CLIO) a 8’02”1; 12. PISACANE-DELLA MONACA (RENAULT CLIO) a 8’06”; 13. FORTE-LEONE (RENAULT CLIO) a 8’08”8; 14. SANTANTONIO-SCORRANO (PEUGEOT 106 MAXI) a 8’16”6; 15. PETRACCA-GAETANI (RENAULT CLIO RS) a 8’49”9; 16. COSTA-PASSASEO (PEUGEOT 106) a 8’54”.8; 17. IACOBELLI-FORTE (CITROEN C2) a 8’55”3; 18. DE MATTEIS-DE MATTEIS (RENAULT CLIO RS LIGHT) a 9’10”9; 19. DI TOTERO-BELLO (RENAULT CLIO) a 11’05”; 20. FERILLI-MARZO (PEUGEOT 106) a 11’18”2; 21. BRANCA-DI BENEDETTO (PEUGEOT 106) a 12’07”7; 22. FORMOSI-MARGHERITA (PEUGEOT 106) a 14’14”8; 23. BORGIA-COLETTA (PEUGEOT 106) a 16’33”4; 24. FARINA-MASTROGIOVANNI (CITROEN C2) a 17’11”7; 25. DE NUZZO-ORLANDO (RENAULT CLIO RS) a 20’45”6; 26. PAPALEO-ZEZZA (PEUGEOT 106) a 21’19”6; 27. PARROTTO-DE ROSA (CITROEN SAXO) a 24’20”4;

 

GRUPPO A

CLASSE A5 1. COSTA-PASSASEO (PEUGEOT 106) in 55’15”6; 2. FERILLI-MARZO (PEUGEOT 106) a 2’23”4; CLASSE A6 1. SANTANTONIO-SCORRANO (PEUGEOT 106 MAXI) in 54’37”4; 2. BRANCA-DI BENEDETTO (PEUGEOT 106) a 3’51”1; CLASSE A7 1. PISACANE-DELLA MONACA (RENAULT CLIO) in 54’26”8; 2. FORTE-LEONE (RENAULT CLIO) a 2”8; 3. DE MATTEIS-DE MATTEIS (RENAULT CLIO RS LIGHT) a 1’04”9; CLASSE A8 1. D’AMICO-D’AMICO (LANCIA DELTA) in 49’53”3; CLASSE S1600 1. IACOBELLI-FORTE (CITROEN C2) in 55’16”1; CLASSE S2000 1. BERGANTINO-SANSONE (PEUGEOT 207 S2000) in 48’40”6; 2. PASSASEO-FIORITO (PEUGEOT 207 S2000) a 1’30”9; 3. ADAMUCCIO-MILELLO (PEUGEOT 207 S2000) a 2’54”7;

 

GRUPPO N

CLASSE N1 1. PAPALEO-ZEZZA (PEUGEOT 106) in 1:07’40”4; CLASSE N2 1. GARZIA-LONGO (PEUGEOT 106) in 51’46”0; 2. FORMOSI-MARGHERITA (PEUGEOT 106) a 8’49”6; 3. BORGIA-COLETTA (PEUGEOT 106) a 11’08”2; CLASSE N3 1. ASCALONE-ASCALONE (RENAULT CLIO RS LIGHT) in 50’35”8; 2. MARTINA-MEMMI (RENAULT CLIO RS) a 26”3; 3. CIPOLLA-MARGIOTTA (RENAULT CLIO RS LIGHT) a 3’13”1; 4. LIGUORI-LIGUORI (RENAULT CLIO) a 3’47”1; 5. PETRACCA-GAETANI (RENAULT CLIO RS) a 4’34”9; 6. DI TOTERO-BELLO (RENAULT CLIO) a 6’50”; 7. DE NUZZO-ORLANDO (RENAULT CLIO RS) a 16’30”6; CLASSE N4 1. PEPE-RIZZO (LANCER EVO 9) in 49’29”7;

 

GRUPPO R

CLASSE R5 1. RIZZELLO-SORANO (PEUGEOT 208) in 46’20”8;

 

GRUPPO RS

CLASSE RS3 1. FARINA-MASTROGIOVANNI (CITROEN C2) in 1:03’32”5; 2. PARROTTO-DE ROSA (CITROEN SAXO) a 7’08”7;

 

Con la spettacolare doppia Prova Speciale in notturna, dal quartiere fieristico di Miggiano ieri sera è scattato il via della sesta edizione del Rally dei 5 Comuni, sesta tappa del TRN ACI Sport di quinta zona.
Tra l’entusiasmo del numeroso pubblico appostato lungo il percorso, l’equipaggio salentino composto da Giuseppe Rizzelli e Fernando Sorano, su Peugeot 208 R/R5, già vincitore di 3 edizioni della corsa organizzata dalla Scuderia Salento Motor Sport e tra i favoriti alla vittoria, ha gettato subito il guanto di sfida ai partecipanti percorrendo i 4,39 km della PS1 in 2 minuti e 59”, con in ritardo di appena un secondo, il sipontino Giuseppe Bergantino navigato da Massimo Sansone, a bordo di una Peugot 207 S2000. Più distaccati hanno chiuso la prova Albino Pepe, in coppia con Davide Rizzo su Lancer Evo 9 N4 (+7.7), Mauro Adamuccio con Riccardo Milello alle note su Peugeot 207 S2000 (+8.6), Salvatore e Giorgia Ascalone su Renault Clio RS Light (+15.6).

Con il secondo passaggio, l’equipaggio portacolori della Casarano Really Team ha fissato il vantaggio sui foggiani a + 4.2. Adamuccio e Milello hanno invece superato i compagni di scuderia della Salento Motorsport, Pepe-Rizzo, con un +13.4 su 14.2. In quinta posizione si sono insediati i fratelli Claudio e Fabrizio D’Amico, a +31,1 con Lancia Delta Classe A8 per Colombi Racing.

La gara si conclude oggi con le ultime 6 Prove Speciali. Così come la PS Miggiano, partirà dal quartiere fieristico anche la Prova Speciale “Madonnina”, 14 km da ripetersi tre volte (con partenza della prima vettura alle 11:31, alle 13:54 e alle 16:17), tra test con tratti veloci, cambi di pendenza, pieghe e curve su strade di campagna. La storica PS “Fontanelle”, lunga 9,91 km, spettacolare, dalle temibili strade strette e i muretti a secco, in uno scenario incantevole si correrà con primi passaggi alle ore 12:15, alle 14:38 e alle 17:01.

L’arrivo finale è previsto alle 17:25, sempre nel quartiere fieristico di Miggiano, seguito dalla scenografica cerimonia di premiazione, come vuole la migliore tradizione per questa affascinante disciplina motoristica.

 

 

Category: Sport

Lascia un commento