Programma ArtLab 15

| 21 Settembre 2015 | 0 Comments

Mercoledì 23 settembre 2015  Workshop dedicato ai vincitori del bando Culturability 2015 promosso da Fondazione Unipolis – Palazzo Turrisi – Palumbo| Incontro riservato a porte chiuse
Workshop riservato ai progetti d’innovazione culturale e sociale vincitori del bando Culturability 2015.
————————————–
Incontri d’autunno in Puglia
Ore 19.00 – 20.00 | Castello Carlo V – Sala Maria d’Enghien

 Dopo la consueta estate scoppiettante di festival ed eventi, l’autunno pugliese non è da meno. L’autunno 2015 si presenta a Bari e Lecce ricco di eventi artistici ed incontri professionali. Gli organizzatori e promotori presenteranno in anteprima alcuni dei più importanti appuntamenti:

Lecce Città Capitale italiana della Cultura 2015, TEDxLecce, TEDxBari, XXIII ENCATC Annual Conference, Sinbad – Premio internazionale degli editori indipendenti.

Intervengono:

Luigi Coclite, Assessore al Turismo, Marketing Territoriale, Spettacoli ed Eventi, Affari Generali e Contenzioso, Comune di Lecce

Domenico Fazio, Prorettore Vicario, Università del Salento

Davide Giardino, Organizzatore TEDxBari

Paola Leone, Regista e ideatrice progetto “Io ci provo”, Lecce

Silvio Maselli, Assessore alla Cultura, Turismo, Partecipazione e Attuazione del Programma, Comune di Bari

Gabriella Morelli, Organizzatrice TEDxLecce

————————————–

Cultura, Turismo, Sviluppo verso Matera 2019

Ore 21.00 | Castello Carlo V – Sala Maria D’Enghien| Servizio di interpretariato LIS

 

Il primo confronto pubblico su obiettivi e condizioni per sviluppare programmi e progetti tra le città pugliesi e la Capitale Europea della Cultura 2019.

Come si può utilizzare questa opportunità per qualificare e rafforzare un’offerta turistica e culturale integrata in grado di competere in modo duraturo sui mercati nazionali e internazionali, garantendo allo stesso tempo sviluppo economico e miglioramento della qualità della vita dei residenti? 

 

Modera: Duilio Giammaria, giornalista e conduttore televisivo *

Intervengono:

Antonio Decaro, Sindaco Comune di Bari

Raffaello De Ruggieri, Sindaco Comune di Matera

Michele Emiliano, Presidente Regione Puglia*

Paolo Perrone, Sindaco Comune di Lecce

Vincenza Vozza, Assessore Pubblica Istruzione, Università – Cultura, Beni Culturali, Spettacolo, Comune di Taranto

 

*(in attesa di conferma)

Giovedì 24 settembre 2015

 

 

Workshop dedicato ai vincitori del bando Culturability 2015

Promosso da Fondazione Unipolis

Palazzo Turrisi – Palumbo |Incontro riservato a porte chiuse

————————————-

Invasione Creative. Idee, progetti e strategie per una nuova Puglia Creativa

A cura del Distretto Produttivo Puglia Creativa

Ore 9.30 – 13.00 | Castello Carlo V – Sala Maria D’Enghien

 

Il Distretto Produttivo Puglia Creativa riparte da ArtLab 15 per le sue “invasioni creative”, un’occasione per i soci del Distretto e le imprese culturali e creative per incontrarsi, sviluppare nuove idee, cooperare e immaginare progetti concreti e sostenibili per innovare la Puglia Creativa.

La giornata sarà organizzata attraverso la creazione di gruppi di lavoro, facilitata da esperti e progettisti che accompagneranno i partecipanti nello sviluppo di idee progettuali per dar loro concretezza, capacità di candidatura e bandi, opportunità di finanziamento.

Gli esperti potranno anche consigliare le imprese in relazione a scelte relative al proprio stato giuridico, all’organizzazione, alle strategie di sviluppo opportune.

 

Programma della mattinata:

– Le prospettive dei nuovi finanziamenti UE 2014-2020

– Gruppi di lavoro:

  • Idee per il consolidamento delle imprese creative – Coordina Alberto De Leo
  • Idee per l’innovazione delle imprese creative – Coordina Tommaso Savino
  • Progetti creativi per un nuovo territorio – Coordina Antonio Cordella
  • Idee per l’internazionalizzazione delle imprese culturali – Coordina Claudia Laricchia

– Conclusioni: Interviene Franco Milella, Fondazione Fitzcarraldo

 

————————————–

Presentazione Boom – Polmoni Urbani

Ore 14.30 – 15.00 – Castello Carlo V – Sala Pignatelli

 

“Boom – Polmoni Urbani” è un concorso di idee che ha messo in palio 360.000€ a fondo perduto, per promuovere la creatività dei giovani siciliani e nuovi modelli di sviluppo urbano. Il progetto, in collaborazione con Farm Cultural Park di Favara, trova copertura finanziaria tramite la restituzione delle eccedenze degli stipendi dei 14 deputati che compongono il Gruppo Parlamentare all’Assemblea Regionale Siciliana del Movimento 5 Stelle.

 

Intervengono:

Gianina Ciancio, Componente V Commissione Parlamentare “Cultura, Formazione e Lavoro” e Portavoce Movimento 5 Stelle Assemblea Regionale Siciliana

Florinda Saieva, Farm Cultural Park, Favara (AG)

Luciano Zammi, Coordinatore Progetto Boom

————————————–

 

Pratiche di innovazione culturale e sociale

Ore 15.00 – 16.30 – Castello Carlo V – Sala Pignatelli

 

Anche grazie al supporto di numerosi bandi, sempre di più sono le iniziative e le imprese che operano per trasformare i territori attraverso progetti di “innovazione culturale e sociale”. C’è chi punta sulle nuove tecnologie per cambiare il modo di produrre e fruire la cultura, chi attiva processi partecipativi che coinvolgono le comunità, chi vuole semplicemente fare impresa e costruirsi un lavoro per cui ha studiato. Il punto è che sta emergendo una “geografia dell’innovazione” ricca e variegata che animerà un dibattito aperto e senza reticenze tra chi sviluppa esperienze di innovazione, per capire cosa hanno in comune, come hanno cambiato il modo di progettare, cosa possiamo imparare, cosa serve per crescere.

Intervengono vincitori e finalisti dei principali bandi a livello nazionale (Boom, cheFare, Culturability, Fondazione con il Sud, Funder 35, IC-Innovazione Culturale).

 

Conduce: Damiano Aliprandi, Coordinatore Ricerca e Consulenza, Fondazione Fitzcarraldo

Note a margine: Agostino Riitano, Curatore di Sud Innovation. Patrimonio culturale, innovazione sociale e nuova cittadinanza

 

————————————-

Pillole di Audience Development: dalla strategia alla pratica

I principi e le strategie

Ore 16.00 – 17.30 | Castello Carlo V – Sala UTE

A cura di Alessandra Gariboldi, Coordinatrice Area Ricerca e Consulenza e Luisella Carnelli, Ricercatrice Senior, Fondazione Fitzcarraldo

 

Le pillole sono un momento di (in)formazione dinamica. Al tema dedichiamo due sessioni: la prima è focalizzata sui principi e le strategie per impostare un piano di audience development efficace; la seconda su come le strategie possono essere articolate in strumenti operativi e best practice. All’audience development, Artlab15 dedica anche un terzo momento di approfondimento e discussione nella sessione dei “progetti sotto la lente”.

In questa sessione risponderemo alle domande:

Cosa è l’audience development? Perché ci serve? Su quali principi si basa? Quali sono le caratteristiche fondamentali di un Audience Development efficace? Quali competenze servono per farlo? Da dove posso partire per fare audience development per la mia organizzazione?

 

L’impresa sociale: un modello per l’imprenditoria e l’innovazione culturale?

Ore 16.30 – 18.00 | Castello Carlo V – Sala Pignatelli

A cura di Iris Network

 

La riforma del terzo settore e dell’impresa sociale (anche se ora arenata al Senato) si è caratterizzata per un ampio e diffuso confronto tra operatori, imprenditori e policy maker. Ma con un’unica e significativa eccezione. Dal campo della produzione culturale, in particolare per quella che si qualifica come “innovativa”, non sono giunti messaggi univoci e sostanziali al legislatore. Eppure si tratta di un contributo atteso, vista la rilevanza del settore culturale e la densità del confronto interno in merito ad una sua riqualificazione più centrata su imprenditorialità e interesse pubblico, ovvero i due ingredienti costitutivi dell’impresa sociale. La sessione si propone di aggiornare il quadro, guardando all’evoluzione del processo normativo e al grado di maturità dell’ecosistema di innovazione culturale, muovendo dalle indicazioni emerse dal workshop sull’impresa sociale di Iris Network che si è svolto due settimane prima di Artlab. In modo che anche la cultura possa “dire la sua”.

 

Introduce e modera: Flaviano Zandonai, Euricse – Iris Network

Intervengono:

Roberto Covolo, Project Manager ExFadda, San Vito dei Normanni (BD)

Barbara Imbergamo, Fondatore Sociolab, Firenze

Bertram Niessen, Project Manager Bando Che Fare

Giovanni Petrini, Principal Avanzi. Sostenibilità per Azioni, Milano

Carlo Testini, Responsabile Cultura ARCI Nazionale, Roma

 

————————————–

Le sfide dellinnovazione Sessione plenaria di apertura

Ore 18.30 – 20.00| Castello Carlo V – Sala Maria D’Enghien | Servizio di interpretariato LIS

 

L’omaggio all’innovazione è il mantra più ossessivamente recitato nei rituali della pubblicistica e convegnistica dei nostri giorni. La proposta di ArtLab15 è di indagare senza reticenze esperienze di innovazione culturale e sociale, rifuggendo dalla retorica acritica delle buone pratiche, apprezzando senza dubbio le chiavi del successo, ma anche (e soprattutto) riconoscendo e condividendo le condizioni ostative, i vincoli, i passaggi difficili, per individuare e proporre soluzioni probabilmente complesse ma appropriate ed efficaci, all’altezza delle sfide. Alla sessione di apertura spetta il compito di identificare alcune buone domande che possano orientare il percorso di ricerca delle buone risposte: quali sono gli elementi di autentica e profonda innovazione che stanno trasformando domanda e offerta di arte e cultura? Quali orientamenti dovrebbero caratterizzare programmi e interventi di sostegno all’innovazione degli attori istituzionali pubblici e privati? Quali condizioni occorrono per aprire reali opportunità di sviluppo alle imprese culturali e creative nei processi di valorizzazione del patrimonio e di sviluppo territoriale?

 

Saluti iniziali:

Ugo Bacchella, Presidente, Fondazione Fitzcarraldo

Alessandro Delli Noci, Assessore alle Politiche Giovanili, Comunitarie e all’Innovazione Tecnologica, Comune di Lecce

Giovanni Liviano D’Arcangelo, Assessore alla Industria Turistica e Culturale, Regione Puglia

 

Intervengono:

Alessandro Bollo, Responsabile Area Ricerca e Consulenza, Fondazione Fitzcarraldo

Basma El Husseiny – Managing Director, Al Mawred Al Thaqafy (Culture Resource), Il Cairo *

Joseph Gray, ‎Senior Account Manager for Somewhereto at Livity, Londra

Charlotte Hamilton Oom Saldanha, Development & Communications Manager, European Union Youth Orchestra, Londra

Marco Morganti, Amministratore Delegato, Banca Prossima

 

*(in attesa di conferma)

 

Venerdì 25 settembre 2015

 

Creare partnership nella Creative Economy: il British Council incontra gli operatori del settore

Ore 9.00 – 11.00 | Castello Carlo V – Sala Pignatelli| Incontro ad inviti aperto al pubblico

 

L’incontro del British Council con le imprese culturali e creative rappresenta un’utile occasione per sondare eventuali collaborazioni fra Italia e Regno Unito nel campo della Creative Economy. L’interesse è quello di capire i trend, le eccellenze, ma anche le opportunità della Creative Economy in Italia e di condividere uno sguardo d’insieme utile ad un confronto con quanto accade nel Regno Unito. Tutto ciò, al fine di identificare aree di interesse comune e eventuali progetti in partnership. 

 

Introducono e moderano:

Stephen Benians, Direttore e Partners, British Council Italia

Alison Driver, Direttrice Arte, British Council Italia

Lynsey Smith, Creative Economy Programme Manager for Sub-Saharan Africa and Europe, British Council Uk

 

Intervengono:

Cristina Alga, Manager culturale CLAC – Centro Laboratorio Arti Contemporanee, Palermo

Diego Albesano, Referente italiano del Sector Group, Camera di Commercio di Torino

Davide Baruzzi, Fondatore di BAM! Strategie Culturali, Bologna

Vincenzo Bellini, Presidente Produttivo Distretto Puglia Creativa

Michele Casella, Responsabile Sezione Comunicazione ed Editoria, Distretto Produttivo Puglia Creativa

Carolina Fernandes, Chairwoman EU Sector Group Creative IndustriesEnterprise Europe Network

Chiara Idrusa, Settore Audiovisivi, Distretto Produttivo Puglia Creativa

Cinzia Lagioia, Rappresentante Agis e Responsabile Progetti, Distretto Produttivo Puglia Creativa

Crispino Lanza, Responsabile Settore Design, Distretto Produttivo Puglia Creativa

Cristina Loglio, Presidente Tavolo Tecnico del MIBACT “Programma Europa Creativa”

Francesco Lopez, Settore Audiovisivi, Distretto Produttivo Puglia Creativa

Bertram Niessen, Project manager Bando cheFare

Fabio Renzi, Segretario generale Fondazione Symbola

Alessandro Riccini Ricci, Direttore creativo Festival IMMaginario, Perugia

Alessandro Rubini, Progetto IC-Innovazione Culturale, Progetto Distretti culturali, Fondazione Cariplo

————————————–

 

Pillole di Audience Development: dalla strategia alla pratica

Strumenti e best practice

9.30 -11.00| Castello Carlo V – Sala UTE

A cura di Alessandra Gariboldi, Coordinatrice Area Ricerca e Consulenza e Luisella Carnelli, Ricercatrice Senior, Fondazione Fitzcarraldo

Chiude la sessione Gian Maria Greco, Responsabile Area Ricerca e Consulenza Associazione Poiesis, con una riflessione sul pensare e praticare l’accessibilità come chiave per l’audience development.

 

Le pillole sono un momento di (in)formazione dinamica. Al tema dedichiamo due sessioni: la prima è focalizzata sui principi e le strategie per impostare un piano di audience development efficace; la seconda su come le strategie possono essere articolate in strumenti operativi e best practice. Sull’audience development, Artlab15 dedica anche un terzo momento di approfondimento e discussione nella sessione dei “progetti sotto la lente”.

In questa sessione risponderemo alle domande:

Come costruire una processo di ampliamento e diversificazione dei pubblici, oltre che migliorare le relazioni con i pubblici già acquisiti? Quali sono le principali strategie? Quali le best practice in Italia e in Europa?

 

————————————–

Progetti sotto la lente

10.30 – 13.30 | Castello Carlo V

Conduce: Barbara Imbergamo, Fondatore Sociolab, Firenze

 

10.30 – 11.30 | Presentazione Progetti – Sala Maria D’Enghien

11.30 – 13.30 | Gruppi di Lavoro – Sala del Camino, Sala UTE, Sala Pignatelli

 

I progetti messi sotto la lente rappresentano interessanti esperienze portatrici di aspetti innovativi riguardanti l’organizzazione, la sostenibilità economica e finanziaria, la cooperazione, le esperienze di rete, i piani di valorizzazione territoriali, le start up, l’integrazione con altri settori e con filiere produttive, l’accesso e l’integrazione dei pubblici e i rapporti con stakeholder.

Le sessioni, una mattutina e una pomeridiana, proporranno in parallelo sette gruppi di discussione distribuiti su diversi progetti rappresentativi dei temi proposti. Una breve presentazione in plenaria precede la divisione in gruppi.

 

1)            Esercizi comuni di fundraising culturale

Castello Carlo V – Sala UTE

 

Lo sguardo si concentrerà su due esperienze italiane che si sono servite dell’attività di fundraising per finanziare la riscrittura e la costruzione del progetto culturale. Questo ad evidenziare il legame, sempre più stretto, tra la società civile, in termini di individui e di aziende private (corporate citizenship), e la sostenibilità economica delle istituzioni culturali. La prima, a Cavriago (RE), dove il Centro Culturale Multiplo rappresenta l’esempio virtuoso di una biblioteca oltre i confini delle definizioni, un luogo nato grazie al contributo finanziario delle aziende private che abitano il territorio; la seconda, del Consorzio dei Castelli Romani, nella quale le biblioteche del territorio hanno fatto rete, costruendo il proprio progetto grazie alla partecipazione finanziaria della comunità. Esempi virtuosi di costruzione della propria identità territoriale intorno alla partecipazione attiva nella riappropriazione o ridefinizione di un bene comune.

Multiplo Centro Cultura, Cavriago (RE) / Letizia Valli, Responsabile

Consorzio dei Castelli Romani, Genzano di Roma (RM) / Ester Dominici, Direttrice

Conduce: Vincenzo Santoro, Responsabile Dipartimento Cultura e Turismo ANCI

Note a margine: Massimo Coen Cagli, Fondatore e Direttore scientifico Scuola di Roma Fund-raising.it, Roma

 

2)             Somewhereto: una piattaforma di spazi e servizi per realizzare idee, attività e imprese

            Castello Carlo V – Sala Pignatelli

 

In pochi anni un progetto partito da un’iniziativa privata diventa una piattaforma di incontro tra start up sociali e produttive – operanti negli ambiti più differenti – e spazi pubblici e privati inutilizzati o sottoutilizzati che potranno ospitare servizi e attività produttive e sociali. Un progetto nato dal basso e che si sviluppa grazie a importanti finanziamenti, come quello della National Lottery, e una partnership con YouTube. 

Somewhereto, Londra / Joseph Gray, ‎Senior Account Manager e Stephen Benians, Direttore e Partners, British Council Italia

Conduce: Massimo Lapucci, Segretario Generale, Fondazione CRT

Note a margine: Matteo Bartolomeo, AD, Make a Cube, Milano

 

3)            Cambiamo musica: orchestre come non le abbiamo mai sentite

            Castello Carlo V – Sala del Camino

 

Due esperienze di ripensamento di due orchestre, diverse per organico, repertorio, territori operativi che hanno sviluppato progettualità e modalità di lavoro senza dubbio innovative. Entrambe rappresentano un tentativo coraggioso di intervento a 360 gradi, che ha comporta necessariamente la  discussione di repertori, spazi, modalità di ascolto e di rapporto con i pubblici, modelli organizzativi, processi decisionali, percorsi di sviluppo professionale.

 

Giovane Orchestra del Salento, Lecce/ Claudio Prima, Direttore Artistico e musicista

Orchestra Senzaspine, Bologna / Tommaso Ussardi, Direttore Associazione Senzaspine

Conduce: Barbara Imbergamo, Fondatore Sociolab, Firenze

Note a margine: Charlotte Hamilton Oom Saldanha, Development & Communications Manager, European Union Youth Orchestra, Londra

————————————–

Tutti insieme appassionatamente: per una governance partecipativa del patrimonio culturale

11.30 – 13.00 | Castello Carlo V – Sala Maria D’Enghien

 

La partecipazione, anche nella cultura, è un tema di cui si parla sempre più frequentemente. I patrimoni culturali, tangibili e intangibili, sono ormai ampiamente riconosciuti come beni comuni che hanno attivato​ esperienze e modelli teorici che ne promuovono la cura e la valorizzazione secondo modalità sempre più partecipative. ​Q​uali sono ​le​ modalità di ​coinvolgimento dei cittadini?​ Q​uali buone pratiche hanno generato e continuano a stimolare? Ma soprattutto, cosa implica, in termini di condivisione di valori e di bagaglio culturale,​ la​ governance partecipat​iva​ del patrimonio? ​Q​uanto i patrimoni culturali di una società e i valori che questi sottintendono ed esprimono possono acquistare nuovi significati​,​ alla prova della composizione sempre più variegata e multiculturale delle comunità di riferimento?

 

Conduce: Luca Dal Pozzolo, Responsabile Ricerca e Consulenza, Fondazione Fitzcarraldo

Introduce: Erminia Sciacchitano, Policy Officer – Commissione Europea, DG Educazione e Cultura

Intervengono:

Fabrizio Frongia, Presidente Consorzio Camù, Cagliari

Christian Iaione, Direttore di LUISS LabGov, Roma

Francesca Imperiale, Docente Aggregato di Management delle Aziende Culturali, Università del Salento

Massimo Mancini, Direttore Teatro Massimo, Cagliari

Riccardo Paterlini, Direttore Organizzativo Teatro Sociale di Gualtieri, Reggio Emilia

Note a margine: Rosaria Mencarelli, MiBACT – Esperto italiano nel Gruppo di lavoro OMC (Open Method of Coordination) della Commissione Europea per la governance partecipativa del patrimonio culturale

————————————–

Patrimonio Pubblico, Valorizzazione, Innovazione: Politiche, strategie e strumenti a sostegno dell’innovazione sociale e culturale

 

14.00 – 19.00 | Sala Del Consiglio Comunale | Tavolo tecnico a inviti

 

Il tavolo di lavoro sarà un luogo di confronto tecnico, istituzionale ed operativo tra i soggetti più accreditati del Paese che a vario titolo svolgono funzioni avanzate di gestione ed intervento nei processi di valorizzazione del patrimonio pubblico e che hanno colto la dimensione non solo economica ma anche sociale della questione.

L’obiettivo del confronto è di individuare processi, strumenti e pratiche (anche pilota) in grado di accelerare i processi necessari di innovazione culturale e sociale e altresì di ottimizzare il ciclo di Fondi Strutturali 2014-2020 utilizzabili in loro sostegno, fornendo suggerimenti normativi e indicazioni operative per facilitare lo sviluppo di coalizioni territoriali orientate alla crescita economica, sociale e culturale.

 

Saluti: Paolo Perrone, Sindaco Comune di Lecce e Vice Presidente Vicario ANCI

Introduce: Franco Milella, Fondazione Fitzcarraldo

Moderano: Ugo Bacchella, Presidente, Fondazione Fitzcarraldo, Giorgio Righetti, Direttore Generale ACRI e Flaviano Zandonai, Euricse – Iris Network

 

Intervengono:

Fabio Achilli, Direttore Generale, Fondazione di Venezia, Venezia

Cristina Alga, Manager culturale CLAC – Centro Laboratorio Arti Contemporanee, Palermo

Sandra Aloia, Coordinatore Programma Polo del ‘900, Compagnia di San Paolo, Torino

Matteo Bartolomeo, AD, Make a Cube, Milano

Marina Bastianello, Vice presidente, Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo*

Vincenzo Bellini, Presidente Distretto Produttivo Puglia Creativa

Andrea Billi, Policy Analist, Centro OCS-LEED, Trento

Claudio Bocci, Direttore di Federculture e di RavelloLab – Colloqui Internazionali *

Carlo Borgomeo, Presidente Fondazione con il Sud

Marco Cammelli, Presidente della Commissione Arte e Cultura ACRI

Filippo Cantoni, Project Manager, Fondazioni Valle delle Cartiere, Toscolano Maderno (BS)

Francesco Capone, Senior Professional, Puglia Sviluppo Spa

Carola Carazzone, Segretario Generale, Assifero

Paolo Castelnovi, Presidente Landscape for, Torino

Alessandro Cattaneo, Presidente Fondazione Patrimonio comune ANCI

Cristina Chiavarino, Direttrice Area Arte e Cultura, Fondazione Cariplo*

Massimo Coen Cagli, Fondatore e Direttore Scientifico Scuola di Roma Fund-raising.it, Roma

Cristiano Cometto, Co-Fondatore Fabbrica dei Suoni, Boves (CN)

Roberto Covolo, Project Manger ExFadda, San Vito dei Normanni (BD)

Annibale D’Elia, Dirigente Ufficio Politiche Giovanili, Regione Puglia

Salvatore De Masi, Responsabile Filiale di Lecce COFIDI.it

Dora Di Francesco, Dirigente Programmazione strategica nazionale e comunitaria, MIBACT *

Walter Dondi, Direttore Fondazione Unipolis

Cesare Guglielmo Durazzo, Avvocato presso Studio Legale Durazzo e Associati, Torino

Roberto Ferrari, Direttore Cultura e Ricerca, Regione Toscana

Eduardo Gugliotta, Responsabile del supporto commerciale e marketing, Istituto per il Credito Sportivo

Christian Iaione, Direttore di LUISS LabGov, Roma

Massimo Lapucci, Segretario Generale, Fondazione CRT

Roberto Leonardi, Segretario Generale, Fondazione FITS!

Ida Linzalone, Segretario Generale, Fondazione Vodafone*

Luca Lo Basso, Esperto OECD

Cristina Loglio, Presidente Tavolo Tecnico del MiBACT “Programma Europa Creativa”

Francesco Mannino, Presidente Officine Culturali, Catania

Silvio Maselli, Assessore alla Cultura, al Turismo e alla Partecipazione, Comune di Bari

Fabrizio Minnella, Responsabile Comunicazione e Relazioni Esterne, Fondazione con il Sud

Attilio Monosi, Assessore al Bilancio, Programmazione Economica, Tributi, Patrimonio, Edilizia Residenziale

Pubblica e Politiche abitative, Politiche Energetiche, Rapporti con le Società Partecipate, Personale, Comune di Lecce

Bertram Niessen, Project Manager, Bando cheFare

Francesco Palumbo, Direttore Area Politiche per la Promozione del Territorio, dei Saperi e dei Talenti Regione Puglia*

Anna Puccio, Direttore Generale, Fondazione Accenture

Enrica Puggioni, Assessore Cultura, Pubblica Istruzione, Sport e Spettacolo Comune di Cagliari

Roberto Reggi, Direttore Agenzia del Demanio

Fabio Renzi, Segretario Generale Fondazione Symbola

Alessandro Rubini, Progetto IC-Innovazione Culturale, Progetto Distretti culturali, Fondazione Cariplo

Florinda Saieva, Direttore Artistico Farm Cultural Park, Favara (AG)

Vincenzo Santoro, Responsabile Dipartimento Cultura ANCI

Erminia Sciacchitano, Policy Officer – Commissione Europea, DG Educazione e Cultura

Stefano Tabò, Presidente, CSVnet, Roma

Carlo Testini, Responsabile Nazionale Cultura, ARCI

Andrea Toma, Direttore di Ricerca, Fondazione Censis

Paolo Verri, Direttore della Fondazione Matera – Basilicata 2019

 

*(in attesa di conferma)

 

————————————-

Progetti sotto la lente

15.00 – 18.00| Castello Carlo V

 

I progetti messi sotto la lente rappresentano alcune interessanti esperienze portatrici di aspetti innovativi riguardanti l’organizzazione, la sostenibilità economica e finanziaria, la cooperazione, le esperienze di rete, i piani di valorizzazione territoriali, le start up, l’integrazione con altri settori e con filiere produttive, l’accesso e l’integrazione dei pubblici e i rapporti con stakeholder.

Le sessioni, una mattutina e una pomeridiana, proporranno in parallelo sette gruppi di discussione distribuiti su diversi progetti rappresentativi dei temi proposti. Una breve presentazione in plenaria precede la divisione in gruppi di discussione.

 

15.00 – 16.00 | Presentazione Progetti – Sala Maria D’Enghien

 

16.00 – 18.00 | Gruppi di Lavoro – Sala Pignatelli, Sala del Camino, Sala UTE

 

 

1)                    Viaggio al centro del territorio alla ricerca della sostenibilità

            Castello Carlo V – Sala UTE

 

Sotto la lente in questa sessione visioni e modalità operative di due imprese culturali, caratterizzate da grande dinamicità, che sono cresciute grazie alla qualità dei loro programmi, attività e servizi e che nella diversità delle esperienze e dei territori cercano di costruire condizioni  di sostenibilità a lungo termine fondate sulla diversificazione delle fonti di entrata e su un ampio e robusto sistema di relazioni con le comunità locali e con gli attori pubblici e privati.

 

Officine Culturali, Catania / Claudia Cantale, Co-fondatrice e Responsabile Comunicazione

Cortona On The Move – Fotografia in Viaggio, Cortona (AR)/ Veronica Nicolardi, Manager di Produzione

Conduce: Sara Bonini Baraldi, Università di Bologna

Note a margine: Simonetta Dello Monaco, Coordinatrice progetti Consorzio Elpendù, Bari

 

2)                    Scommettiamo che…ce la faccio a fare impresa con i servizi culturali?

Castello Carlo V – Sala del Camino

 

Due progetti che hanno investito e scommesso in servizi di nuova generazione, ispirandosi a un modo diverso di vivere l’esperienza di visita dei Beni Culturali e del patrimonio, l’uno proponendo modalità di visita del tutto inusuali a un bene culturale, l’altro  utilizzando le nuove tecnologie per permettere a chiunque di creare ed installare contenuti o  fruirli negli spazi urbani attraverso tablet o smartphone, ma in ambedue i casi investendo risorse proprie.

 

Magnificat, Vicoforte (CN) / Nicola Facciotto, Fondatore Kalatà. Progetti per fare cultura

Bepart. The public imagination movement, Milano / Giovanni Franchina, Fondatore

Conduce: Giovanni Petrini, Principal Avanzi. Sostenibilità per Azioni, Milano

Note a margine: Loredana Gianfrate, Amministratore Unico, IMAGO Scrl.

 

3)             Al museo! Al museo! Il pubblico che non avete mai visto

Castello Carlo V – Sala Pignatelli

 

La sessione, integrata con quella delle pillole formative, si concentrerà su due progetti rappresentativi degli strumenti e delle strategie di ampliamento e diversificazione dei pubblici, oltre che di miglioramento delle relazioni con i pubblici già esistenti. 

 

Palazzo Grassi Teens, Venezia / Marina Rotondo, Responsabile Progetti editoriali e servizi educativi

Adotta un NON visitatore, Galleria Nazionale di Parma / Mariella Utili, Sovrintendente Polo Museale Napoli e Davide Baruzzi, Fondatore BAM! Strategie Culturali, Bologna
MUD – Museo Digitale/ Simona Cardinali, Project manager

Conduce: Alessandra Gariboldi, Coordinatrice Area Ricerca, Fondazione Fitzcarraldo

————————————–

 

Volontari con arte e parte: la Magna Charta per i Beni Culturali

a cura di CSV Salento

18.00 – 19.30 | Castello Carlo V – Sala Maria D’Enghien

 

La magna Charta è un documento guida per i volontari dei beni culturali elaborato da Promo PA Fondazione, Cesvot, Regione Toscana e Direzione regionale per i beni culturali della Toscana allo scopo di favorire il riconoscimento, la programmazione e l’organizzazione dell’attività del volontariato dei beni culturali e integrare la sua azione con quelle delle istituzioni statali e locali attraverso un progetto pilota che possa costituire un modello replicabile ed esportabile. Il workshop avvia un momento di riflessione e confronto con le associazioni e le istituzioni del territorio finalizzato a valorizzare l’azione dei volontari impegnati nella salvaguardia dell’arte e della storia del nostro Paese, a rafforzare le reti di volontariato e ad attivare sinergie con istituzioni statali, enti locali, università e soprintendenze. 

 

Intervengono:

Luigi Russo, Presidente, Centro Servizi Volontariato Salento Puglia Net

Francesca Velani, CESVOT

————————————–

“Urban Layers”: la fotografia dove non l’avete mai vista

19.00 – 20.00 | Sala Conferenze – Castello di Acaya, Vernole (LE)

 

Urban Layers è un progetto cofinanziato dal Programma Comunitario “Europa Creativa” – Sottoprogramma Cultura – Progetti di cooperazione su piccola scala.

Il progetto di fotografia urbana diffusa intende stimolare fasce di pubblico allargate a prendere parte attiva alla vita culturale della propria città, con la sperimentazione di approcci innovativi, la produzione e promozione di nuove opere artistiche e la circolazione transnazionale di artisti e operatori creativi e culturali.

Il progetto è promosso da un partenariato internazionale che comprende l’Università del Salento (Lecce), come partner l’Istituto di Culture Mediterranee (Lecce), l’Istituto di Alta Cultura Orestiadi (Gibellina, TP), il Museo di Fotografia Contemporanea (Cinisello Balsamo, MI), Arte Contemporáneo GACMA (Málaga, Spagna) e il Museo della Fotografia di Salonicco (Grecia).

 

Conduce: Alessandra Gariboldi, Coordinatrice Area Ricerca Fondazione Fitzcarraldo

Intervengono:

Beatrice Bambi, Associazione culturale “Positivo Diretto”, Lecce

Luigi De Luca, Direttore dell’Istituto di Culture mediterranee

Vitantonio Gioia, Direttore del Dipartimento di Storia, Società e Studi sull’Uomo dell’Università del Salento

Luigi Spedicato, Professore associato presso l’Università del Salento, Project manager di Urban Layers

 

Seguirà visita al Castello Acaya e rinfresco

 

È disponibile un servizio navetta gratuito su prenotazione per raggiungere il Castello Acaya.

Andata da Castello Carlo V a Castello Acaya h. 18.20

Ritorno da Castello Acaya a Castello Carlo V h. 21.30

(Le prenotazioni devono pervenire entro le ore 12 di venerdì 25 settembre all’indirizzo artlab@fitzcarraldo.it)

 

 

 

Sabato 26 settembre 2015

 

Ex Tamoil Lecce. Storia della rigenerazione di un quartiere

Ore 10.30 – 12.00 | Ex Tamoil – Via Leuca 133, Lecce
L’ex stazione di servizio Tamoil in via Leuca 133 viene trasformata in un punto di riferimento per le associazioni del quartiere e diventa il fulcro del progetto “Rigenerazione Urbana Lecce”, che verrà raccontato dal LUA – Laboratorio Urbano Aperto e dalle numerose associazioni che vi prendono parte. Il LUA si occupa da oltre 10 anni di progettazione partecipata e il suo progetto “Parco Agricolo dei Paduli” è candidato quest’anno al Premio Europeo del Paesaggio del Consiglio d’Europa. 
Con: Valentina Battaglini, Laboratorio Urbano Aperto, Lecce
————————————–

Cultura + Fundraising = come attivare le comunità a sostegno di progetti e organizzazioni culturali

11.30 – 13.30 | Castello Carlo V – Sala Pignatelli

A cura di Assif, Associazione Italiana Fundraiser

 

È ormai sotto gli occhi di tutti come nel corso degli ultimi 10 anni siano cambiati radicalmente il peso e l’andamento dei finanziamenti pubblici per le arti e la cultura a tutti i livelli. È quasi sempre la cultura il primo oggetto di taglio di risorse in tutte le fasi di restrizione della finanza pubblica. L’ambito pubblico si posizionerà come uno (e non il solo) fra i vari strumenti di finanziamento. Sarà fondamentale rafforzare il rapporto delle organizzazioni culturali con le comunità di riferimento, favorendo e stimolando la partecipazione dei privati, siano essi aziende, fondazioni o cittadini.

Con questo workshop l’Assif si fa parte in causa e interroga gli stakeholder sul ruolo che potranno giocare il fundraising e il people raising di fronte a queste sfide. Per capire quali caratteristiche e quali strumenti dovrà utilizzare questo nuovo fundraising culturale più legato alle comunità e ai territori. Per capire dal mondo delle aziende e delle fondazioni a quali condizioni sono pronte a investire in questo settore.

 

Introduce e modera: Marianna Martinoni, Assif

Intervengono:

Massimo Coen Cagli, Assif

Sergio Fontana, Presidente Confindustria Bari – BAT*

Massimo Manera, Presidente, Fondazione Notte della Taranta

Augusto Masiello, Coordinatore Club Cultura Confindustria Bari – BAT*

Gabriele Ruggiero, Presidente, Fondazione Comunità del Salento Onlus

 

 

*(in attesa di conferma)

————————————–

Restituzione dei risultati del Tavolo di lavoro| Servizio di interpretariato LIS

11.30 – 13.30 | Castello Carlo V – Sala Maria D’Enghien

 

Durante la plenaria di chiusura saranno restituiti i risultati del tavolo di lavoro su Patrimonio pubblico, valorizzazione, innovazione: politiche, strategie e strumenti a sostegno dell’innovazione sociale e culturale.

Il tavolo, luogo di confronto tecnico, istituzionale ed operativo, ha come obiettivo quello del confronto e dell’individuazione dei processi, degli strumenti e delle pratiche (anche pilota) in grado di accelerare i processi necessari di innovazione culturale e sociale e altresì di ottimizzare il ciclo di Fondi Strutturali 2014-2020 utilizzabili in loro sostegno. Inoltre, tenterà di fornire ai diversi attori, pubblici e privati, suggerimenti normativi e indicazioni operative per facilitare lo sviluppo di efficaci coalizioni territoriali orientate allo sviluppo economico, sociale e culturale.

In questa seconda sessione verranno presentati pubblicamente i risultati del tavolo di lavoro a inviti tra i soggetti più accreditati del Paese che a vario titolo svolgono funzioni avanzate di gestione ed intervento nei processi di valorizzazione del patrimonio pubblico e che hanno colto la dimensione non solo economica ma anche sociale della questione. Le esperienze sul campo saranno il punto di partenza per l’elaborazione di un insieme di proposte operative che verranno successivamente  presentate e ulteriormente arricchite all’interno di associazioni e organizzazione nazionali.

 

Conduce: Paolo Perrone, Sindaco Comune di Lecce e Vice Presidente Vicario ANCI

Intervengono:

Carlo Borgomeo, Presidente Fondazione con il Sud

Loredana Capone, Assessore Sviluppo economico, Competitività, Attività economiche e consumatori, Energia, Reti e Infrastrutture materiali per lo sviluppo, Internazionalizzazione, Ricerca Industriale e Innovazione, Regione Puglia

Silvia Costa, Presidente, Commissione Cultura e Istruzione Parlamento Europeo

Roberto Reggi, Direttore Agenzia del Demanio

Elisabetta Spitz, Amministratore Delegato Invimit, Roma

 

Category: Riceviamo e volentieri pubblichiamo

Lascia un commento