FA IL PAZZO SOTTO LA CASA DEL SINDACO IN PIENA NOTTE, POI AGGREDISCE I CARABINIERI CHE VOLEVANO CALMARLO: ARRESTATO UN UOMO DI TUGLIE

| 25 novembre 2015 | 0 Comments

(v.m.)______E’ stata una notte agitata per il sindaco di Tuglie, Massimo Stamerra, svegliato di soprassalto e minacciato a casa sua. E’ accaduto intorno alle 2, quando il primo cittadino ha sentito il citofono suonare ripetutamente e urla provenienti dalla strada. Era solo l’ inizio di una serie di ingiurie e minacce rivoltegli da un uomo, per cui il sindaco ha chiamato i Carabinieri, mentre sotto quello continuava ad inveire e pure ammassava una serie di pezzi di legno presi dal marciapiede, che servivano di sostegno agli alberi, minacciando di scagliarli contro chiunque.

Al rapido arrivo dei militari, l’ uomo, invece di calmarsi, si è agitato ancora di più, ha insultato e minacciato pure loro e ne ha colpito uno con un pugno in pieno volto, procurandogli un trauma guaribile in cinque giorni, come da successiva prognosi dell’ ospedale.

Dopo una breve colluttazione, i Carabinieri sono riusciti a immobilizzare l’ aggressore e a condurlo in caserma. Si tratta di Antonio Pezzulla (nella foto), 46 anni, di Tuglie. Sentito il parere del pubblico ministero di turno presso la procura della repubblica di Lecce Maria Rosaria Micucci, è stato arrestato con le accuse di minaccia aggravata nei confronti del Sindaco di Tuglie, e di violenza e resistenza a pubblico ufficiale nei confronti dei militari intervenuti. E’ agli arresti domiciliari e sarà processato per direttissima.

 

 

Category: Cronaca

Lascia un commento