LECCE – MESSINA / SURRACO E LEPORE REGALANO AI SALENTINI TRE PUNTI D’ORO

| 5 dicembre 2015 | 0 Comments

di Laura Ricci___

Allo stadio Via del Mare il Lecce ospita il Messina di mister Di Napoli e porta a casa un’importante e convincente vittoria per due a zero.

I giocatori hanno fatto il loro ingresso in campo insieme alle calciatrici dell’ Asd Salento Women Soccer che hanno esposto uno striscione in segno di protesta contro la violenza sulle le donne.

FORMAZIONI

LECCE: allenatore Braglia; Perucchini, Freddi, Legittimo, Papini, Abruzzese, Cosenza, Lepore, Salvi, Moscardelli, Surraco e Curiale.

MESSINA: allenatore Di Napoli; Berardi, Burzigotti, De Vito, Baccolo, Martinelli, Parisi, Fornito, Giorgione, Cocuzza, Barraco, Leonetti.

Arbitro Antonio Di Martino di Teramo, assistenti di gara Genny Sbrescia e Pierluigi Della Vecchia.

Primo tempo

Il match inizia su ritmi bassi, con le due squadre che si annullano a vicenda adottando un pressing piuttosto alto da entrambe le parti.

Al 13′ il primo lampo della partita: un tiro improvviso di un centrocampista siciliano finisce di poco fuori sopra la traversa protetta da Perucchini.

Gli spazi sono pochi e le occasioni che si presentano sono frutto di tentativi dei singoli che cercano la giocata vincente: alla conclusione del Messina, il Lecce risponde con un tiro-cross beffardo che quasi sorprende il portiere, spegnendosi poi sul fondo.

I salentini ci riprovano servendo nel cuore dell’area avversaria Curiale che tenta la rovesciata spedendo fuori la sfera.

Al 30′ torna a farsi vede la squadra ospite: con un tiro potente dalla distanza, Parisi sfiora l’ennesima traversa dell’incontro senza però mettere in difficoltà Perucchini.

Il Lecce chiude la prima frazione di gioco con una ghiottissima occasione sui piedi di Moscardelli che, defilato sulla destra, calcia a colpo sicuro spedendo però sul fondo.

Secondo tempo

I giocatori entrano in campo con tutto un altro piglio rispetto al primo tempo: al 50′ Papini, tutto solo davanti alla porta, si ritrova sulla testa il pallone del potenziale vantaggio senza riuscire però a centrare il bersaglio.

Due minuti dopo Giorgione mette in mezzo per Cocuzza, anticipato in maniera provvidenziale da Freddi che evita guai seri per i suoi compagni. Sul calcio d’angolo che segue, Leonetti di testa sciupa un ottimo pallone.

Al 55′ si spacca il match: Parisi da metà campo impegna in tuffo un super Perucchini che respinge la conclusione potente con i pugni.

Come spesso succede nel calcio, a goal fallito corrisponde un goal subito: ribaltamento di fronte da parte del Lecce che sorprende la difesa avversaria con un tre contro uno che vede culminarsi nel tiro risolutivo di Surraco che gela Berardi insaccando il pallone.

La partita si incattivisce e Baccolo stende a centrocampo Surraco, subendo il secondo cartellino giallo dell’incontro: espulso per somma di ammonizioni, lascia così i suoi in dieci.

Al 68′ stop e tiro di Moscardelli che a tu per tu con il numero uno del Messina si lascia ipnotizzare sparando dritto sul portiere.

Al 73′ si ristabiliscono gli equilibri dal punto di vista di uomini in campo dopo il rosso diretto sancito dal direttore di gara nei confronti di De Feudis, intervenuto in maniera fallosa su un giocatore avversario.

Gli uomini di Braglia vivono il momento migliore dell’incontro e dopo un tiro di Curiale indirizzato all’angolo alto del portiere siciliano respinto con un bello scatto di Berdardi, i salentini riescono a chiudere i conti grazie al piede sopraffino di Lepore che dipinge un goal perfetto su calcio di punizione diretto.

Finisce per due a zero l’incontro fra Lecce e Messina che regala ai padroni di casa tre punti d’oro in vista della classifica.

IL GIUDIZIO

Non si può non rimanere soddisfatti davanti a un incontro del genere: se il primo tempo ha stentato a decollare, la seconda frazione di gioco ha visto accendersi la partita con un Lecce offensivo e scoppiettante.

Apre Surraco, continua conferma della squadra, e chiude Lepore, sempre sul pezzo e mai deludente. L’organizzazione dell’intera squadra ha permesso ai giocatori offensivi di avere il tempo necessario per riuscire a esplodere senza passare in svantaggio.

Questi tre punti sono importantissimi per il proseguo del campionato e il Lecce ha dimostrato di essere una squadra che, finalmente, riesce a soddisfare le aspettative.

DA RICORDARE

Tocco di fino da parte di Lepore nell’occasione del goal che ha chiuso il match. Il giocatore leccese ha abituato il suo pubblico a goal spettacolari e oggi ha regalato un altro colpo di genio ai tifosi.

Bella anche la scena di condivisione da parte dei giocatori del Lecce che, con le ragazze del calcio giallorosso femminile, hanno voluto lanciare un segnale contro la violenza sulle donne.

 

Category: Sport

Lascia un commento