MOZIONE DI SFIDUCIA AL SENATO DEL M5S / IL CERCHIO DELLE RESPONSABILITA’ SI STRINGE PURE INTORNO AL MINISTRO DELL’ AGRICOLTURA MAURIZIO MARTINA. ALLO STUDIO ANCHE UN ESPOSTO ALLA MAGISTRATURA

| 23 dicembre 2015 | 0 Comments

(Rdl)______I senatori del M5S hanno depositato una mozione di sfiducia contro il ministro dell’ agricoltura Maurizio Martina, del Pd, motivandola per manifesta inidoneità allo svolgimento delle mansioni connesse al suo dicastero, legate a molteplici errori di valutazione, conduzione e coordinazione sulla gestione dell’emergenza Xylella in Puglia, unite a gravi responsabilità politiche, amministrative ed omissive di controllo.

Prima firmataria, la senatrice leccese Daniela Donno, che ha aggiunto un suo commento: “I risvolti penali che includono, tra gli indagati, lo stesso commissario straordinario Giuseppe Silletti, rendono impossibile per il ministro dell’agricoltura Maurizio Martina il prosieguo dell’incarico. Noi lo abbiamo detto in tutte le sedi parlamentari. Ci siamo opposti al taglio degli alberi nei terreni in Puglia. Non c’è stata una ricerca specifica sul disseccamento degli ulivi. La Xylella non era la causa principale né tantomeno l’abbattimento degli alberi era il rimedio. Ma il governo ha preferito fare la mattanza degli alberi invece di indagare a fondo sulla questione. Ci hanno chiamato complottisti ma le nostre tesi oggi sono avvalorate dalla magistratura. Adesso anche l’inchiesta della procura di Lecce mette in luce una serie di errori di valutazione e di inadempienze compiute nel portare avanti il piano di contrasto alla cosiddetta ‘emergenza Xylella’.

Continueremo a vigilare e a portare avanti la nostra battaglia, sia sul terreno al fianco del ‘popolo degli ulivi’ che nelle sedi giudiziarie più opportune in quanto parte lesa. Abbiamo prodotto l’atto politico della mozione di sfiducia. Ma non escludo di presentare, nelle prossime settimane, anche un esposto in Procura”. 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Category: Cultura

Lascia un commento