LA PROPOSTA / UN CONCORSO DI IDEE INTERNAZIONALE PER RENDERE OMAGGIO A CARMELO BENE

| 12 febbraio 2016 | 0 Comments

di Luca Fiocca______

Che il figlio di Zeus assista al miracolo.

Non me ne voglia Apollo, dio del canto, della musica e della poesia, ma, e questo è un grande ma, per una sola volta le frecce letali scoccate dal suo arco d’argento, le rivolga altrove. Che il figlio di Zeus resti pure affacciato sull’Olimpo per assistere al miracolo, riposando e suonando la lira, circondato dalle Muse, sue ancelle, che danzano e cantano in coro. Si, perché oggi penso proprio che di miracolo si debba parlare. Quello che sta accadendo a Lecce ha infatti qualcosa di prodigioso.

Credo non sia bastato nessun teatro a contenere l’incontenibile Carmelo Bene. E credo non basterà nessun sepolcro, e neppure nessun Museo. Troppo ingombrante il Nostro per cercare di circoscriverlo. Se tal omaggio dev’essere, allora che lo sia per davvero.

Che venga indetto quanto prima un concorso di idee, che si facciano giungere qui da ogni dove i Fabio Novembre, gli Arnaldo Pomodoro, i Maurizio Cattelan, rappresentanti nel mondo di Michelangelo, discepoli di Leonardo, discendenti di Giotto, figli di Raffaello, eredi di Palladio, a realizzare un monumento, pardon, il monumento, al Maestro indiscusso del novecento italiano, inno al genio ribelle di Carmelo Bene. Un monumento volto ad esaltarne l’Uomo, il Genio, il Fanciullo prodigio, recuperando una ‘felicità bambina’, come Lui soleva ripetere.

Un’opera quindi tangibile, visibile, e dedicata ad un folle, un anticonformista, un ribelle, un piantagrane, a colui che vedeva le cose in modo diverso; cucita addosso a chi non amava le regole, specie i regolamenti e non aveva alcun rispetto per lo status quo. E per quanto si potesse essere in disaccordo con lui, si potesse evocarlo, glorificarlo o denigrarlo, l’unica cosa che non si poteva mai fare era ignorarlo. Perché è riuscito a cambiare le cose, perché ha fatto progredire l’umanità. E mentre qualcuno potrebbe definirlo un folle, noi ne vediamo il genio. Perché solo coloro che sono abbastanza folli da pensare di poter cambiare il mondo, lo cambiano per davvero…

A Voi il mio grazie.

______

L’ APPROFONDIMENTO nei nostri articoli del 21 e 22 gennaio:

http://www.leccecronaca.it/index.php/2016/01/21/il-teatro-apollo-da-intitolare-a-carmelo-bene/

http://www.leccecronaca.it/index.php/2016/01/21/72291/

http://www.leccecronaca.it/index.php/2016/01/26/la-testimonianza-maria-luisa-bene-mi-ha-detto-carmelo-bene-soffriva-il-rapporto-con-questa-terra-da-innamorato-distratto/

http://www.leccecronaca.it/index.php/2016/01/22/intitolare-il-nuovo-teatro-apollo-a-carmelo-bene-ecco-che-cosa-ne-pensano-i-leccesi/

 

 

Category: Cronaca

Lascia un commento