STAR BENE CON GUSTO / I CONSIGLI DI ARTURO

| 27 febbraio 2016 | 0 Comments

La rubrica di oggi la fa la regista di radio Rai Roberta di Casimirro, che ai suoi amici ha proposto la “sua” zuppa. Ecco come come si fa, con le sue stesse parole.

“Un filo di olio. Un soffritto leggero di aglio diviso in due e poi tolto. Sei pomodori pachino. Tre filetti di acciughe sottolio. Sedano e carota tagliati a pezzetti. Un po’ di prezzemolo e un po’ di peperoncino.

Mentre a parte in sola acqua c’era l’arzilla (razza). I broccoli tagliati come per la minestra. Innaffiato con l’acqua di cottura dell’arzilla. Quando l’arzialla era cotta, estratta dall’acqua tolte le parti dure e la ciccia messa nella pentola principale. Sempre allungando con acqua di cottura… Alla fine unito il contenuto delle due pentole e salato un po’, fino a che i broccoli fossero cotti… Poi preso un po’ del liquido in un altro tegame e cotto la pasta, io ho scelto capellini spezzati… Servita con altro brodo dal tegame principale…Amici miei cari era buonissima…”.

Category: Costume e società

Lascia un commento