PROBLEMI DI GESTIONE PER LE TERME DI SANTA CESAREA

| 29 febbraio 2016 | 0 Comments

Riceviamo e volentieri pubblichiamo il seguente comunicato dei consiglieri regionali del M5S Cristian Casili e Antonio Trevisi______

Nella gestione delle Terme di Santa Cesarea la Regione Puglia ha un comportamento schizofrenico. Pare infatti intenzionata ad intraprendere un “percorso di separazione tra proprietà gestione della società Terme”, ma lo fa in maniera poco chiara e trasparente. La Regione, socio di maggioranza della Società Terme, detenendo il 50,49% delle quote azionarie, avrebbe individuato nell’affidamento della gestione a soggetti privati la soluzione per il suo rilancio, pur continuando a mantenerne la proprietà.

Tuttavia nel giro di tre giorni, la stessa Regione si è espressa in maniera del tutto contraddittoria sulla questione. In data 02 febbraio, il Consiglio Regionale, nell’approvare il bilancio preventivo per l’anno in corso, ha votato a favore della dismissione del proprio pacchetto di quote azionarie. Appena tre giorni dopo, in data 05 febbraio, la Regione ha poi inviato un funzionario a rappresentarla in Assemblea dei Soci per ribadire i propri intendimenti, già espressi nel mese di ottobre 2015, ed ha invitato nuovamente il Comune di Santa Cesarea Terme e gli altri soci ad aderire ad un percorso di separazione tra proprietà e gestione.

 

 

 

 

Category: Riceviamo e volentieri pubblichiamo

Lascia un commento